Libia. Attentato al Console

Guido De Sanctis viaggiava a Bengasi quando la sua auto blindata è stata oggetto di raffiche di mitra

Libia. Attentato al Console

ATTENTATO AL CONSOLE ITALIANO A BENGASI.  Il console italiano a Bengasi Guido De Sanctis di 51 anni è stato oggetto di un attentato a Bengasi mentre rientrava a casa. Il console viaggiava su un auto blidata quando da una macchina sono partiti colpi di arma da fuoco che si sono imfranti contro i vetri dell'auto senza ferire nessun passeggero. Guido De Sanctis  ha voluto rassicurare personalmente sulle sue condizioni di salute. Ha dichiarato infatti: "sto bene. Gli spari sono arrivati da un'auto che passava ad un incrocio poco distante dalla nostra vettura su cui c'era una terza persona a bordo. Bengasi, città da cui è partita la rivolta, resta una zona calda in Libia, anche dopo l'uccisione di Gheddafi. Infatti  a settembre è stato assassinato in un attentato Chris Stevens ambasciatore USa in Libia insieme ad altre tre persone:  Sean Smith, agente dei servizi segreti e due marines della scorta. L'attacco è stato sferrato da un gruppo estremistico islamico per protestare contro un film ritenuto blasfemo sulla vita di Maometto.

twitter@subdirettore

domenica 13 gennaio 2013, 15:59

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
guido de sanctis
console
italiano
bengasi
maometto
estremisti
Cerca nel sito