Le "magnifiche sette" contro i maschi

Al Forum di Davos le protagoniste saranno le donne guidate da Christine Lagarde. Prima degli abusi sessuali si discuterà ovviamente dei problemi economici mondiali

Le "magnifiche sette" contro i maschi

LE "MAGNIFICHE SETTE" CONTRO I MASCHI. Nel film western "I Magnifici Sette", un gruppo di poveracci, senza arte ne' parte, lotta per salvare un villaggio del Messico sotto le grinfie di uomini malvagi. Oggi, nel mondo internazionale dell'economia, le "magnifiche sette" cercheranno di "accerchiare gli uomini che comandano". A Davos, uno splendido villaggio alpino della Svizzera, sette donne sette hanno preso le redini di questo forum che per anni e' stato predominio dei maschi. Trump sta per andare da quelle parti con l'intenzione di "parlare di economia, di finanza. Ma non avra' vita facile. Le magnifiche sette (l'Italia e' rappresentata da Fabiola Gianotta, direttrice del Cern) vogliono parlare delle donne che per anni hanno dovuto "subire" gli uomini. Christine Lagarde, guida della presidenza collettiva femminile, ha lasciato subito intendere come vede le cose, rilasciando questa dichiarazione: "Anche senza testosterone, noi possiamo produrre energia positiva e costruttiva per arrivare a delle soluzioni". Lotta aperta prima ancora di sedersi per discutere dei problemi economici mondiali. Ma poi affronteranno il problema degli abusi sessuali, che quasi sempre coinvolgono gli uomini.Insomma sara' una Davos calda e Trump dovra' dimostrare la sua capacita' di uscire dalle... fiamme senza bruciarsi. Catherine Deneuve e Brigitte Bardot non hanno accettato il programma fiamme e fuoco delle colleghe. "Le donne sanno dire no, quando occorre", hanno detto all'unisono. Si potrebbe ragionare su questo punto. Ma non credo convenga.

Benny Manocchia

mercoledì 24 gennaio 2018, 14:38

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
davos
svizzera
trump
fabio gianotta
donne
christine lagarde
catherine deneuve
brigitte bardot
abusi sessuali
Cerca nel sito