Le "aree verdi" di Spoltore inspiegabilmente chiuse al pubblico

L'assessorse Rino Di Girolamo promette la riapertura dei parchi di Villa Acerbo, Montinope e Convento. Polemica la Febo: "Doveva essere fatto a marzo"

Le "aree verdi" di Spoltore inspiegabilmente chiuse al pubblico

SPOLTORE: PARCHI CHIUSI VERSO LA RIAPERTURA I parchi pubblici, le tre aree verdi del territorio del Comune di Spoltore (quello del Convento, quello di Montinope e quello di Caprara, all'interno di Villa Acerbo), sono ancora inspiegabilmente chiusi. Il sindaco Luciano Di Lorito aveva promesso l'immediato intervento dell'amministrazione comunale ma al momento i cittadini spoltoresi non possono beneficiarne. Sulla questione c'è stata addirittura un'interrogazione di Marina Febo (FI) la quale, nello scorso consiglio comunale, ha chiesto alla Giunta come mai non fosse stato rispettato e non si fosse dato seguito a un ordine di servizio che prevedeva l'ultimazione dei lavori necessari per la riapertura al 30 marzo scorso. "Nessuna risposta - dice la Febo - è stata data sulle ragioni dell'inerzia della parte politica e di quella amministrativa, ma l'assessore competente, Rino Di Girolamo, ha affermato che il Parco del Convento sarebbe stato riaperto in settimana (sono trascorsi già 8 giorni ed è ancora chiuso) e a breve lo saranno anche gli altri due, a dimostrazione che non esistevano motivi validi da giustificarne la chiusura e la privazione per lungo tempo del godimento da parte dei cittadini". Adesso si attende con ansia, soprattutto i bambini e le mamme spoltoresi, la riapertura di quegli spazi ancora chiusi.

Redazione Independent

giovedì 09 ottobre 2014, 09:13

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
spoltore
parchi
convento
montinope
villa acerbo
caprara
febo
rino di girolamo
Cerca nel sito

Identity