Le "Furie" sbancano Legnano 57-62 e tornano alla vittoria con una gara convincente

Dopo cinque sconfitte consecutive Chieti rialza la testa. Galli soddisfatto ma domenica serve l'aiuto del pubblico al PalaLeombroni

Le "Furie" sbancano Legnano 57-62 e tornano alla vittoria con una gara convincente

LE FURIE SBANCANO LEGNANO 57-62 E TORNANO ALLA VITTORIA CON UNA GARA CONVINCENTE.  Alla vigilia di questa sfida in città regnava lo scetticismo cosmico sulle Furie, dopo le cinque sconfitte consecutive e, cosa non da poco, si andava ad affrontare una squadra in salute e carichissima dopo l’exploit di domenica scorsa in terra trevigiana. Più volte dalla nostra redazione avevamo chiesto calma e pazienza, forti del fatto che la Proger ha uno staff di seri professionisti al timone e che il problema delle sconfitte, oltre che dall’infermeria, era dettato soprattutto da un fattore psicologico. A Legnano, dopo una gara incerta dall’inizio alla fine, le Furie portano a casa la prima vittoria in trasferta della stagione, forti più che mai del lavoro svolto dallo stesso staff in settimana nei confronti dei giovani e con una lettura perfetta di coach Massimo Galli, bravissimo nelle rotazioni, nella scelta dei timeout e nello schieramento della difesa a zona nel momento topico della partita, che ha imbrigliato in maniera totale l’attacco, già peraltro poco lucido e preciso di Legnano.

LA GARA. Come si poteva immaginare, le due squadre entrano in campo molto contratte, non danno vita ad un gioco spumeggiante, la posta è troppo alta per entrambe. Bisogna attendere oltre 3 minuti per vedere il tabellone luminoso scostarsi dal numero 0: lo fa il nostro Ivan Lilov, (grande prestazione la sua con 11 punti e 3 assist), con due tiri liberi. Dopo diversi minuti di gioco soporifero, Legnano sembra voler prendere in mano la gara, prima con una tripla di Alberto Navarini, subito dopo con una schiacciata di Matteo Martini che fissa il punteggio sul 13-8 e fa chiamare il primo timeout a coach Galli.
La frazione termina 13-10 con un tiro da due di Isaiah Armwood. Nel secondo quarto il gioco resta abbastanza spezzettato e nevrile, inizialmente sembra una questione privata tra Navarini ed Armwood, con Marco Allegretti che pian piano prende le misure con una tripla che porta al primo minibreak delle Furie 17-19. E’ coach Ferrari che a questo punto decide di interrompere il ritmo dei teatini con un minuto di sospensione, sul 20-24, che servirà a Navarini e Pacher per ricaricare le batterie. La seconda frazione si chiude con i padroni di casa in vantaggio 30-28. Si va al riposo con un sentore positivo, i due punti sono alla portata delle Furie, anche se nessuno osa ammetterlo alla luce di quanto successo nelle ultime gare. Si torna in campo con i Knights che sembrano più ispirati rispetto ai primi due quarti, l’ex Matteo Palermo piazza due triple consecutive, seguite da una di Pacher e contrastate solo da una bomba di Allegretti. I lombardi raggiungono il loro massimo vantaggio 37-31 e coach Galli chiama timeout riordinando le idee ai suoi che tornano in campo schierando la difesa a zona con Allegretti ed Armwood ispiratissimi e con una tripla di capitan Sergio che taglia le gambe a Legnano e chiude la frazione sul 41-48. Nell’ultimo quarto ci pensa l’ottimo Andrea Piazza (4 punti, 2 rimbalzi, 4 assist) a mantenere alta la concentrazione delle Furie con due canestri consecutivi anche se Andrew Pacher infila 7 punti consecutivi che riportano i padroni di casa in partita 53-55. Un fallo antisportivo di Maiocco ed una tripla di Gigi Sergio, pesantissima, chiudono la gara definitivamente 57-62. E’ stata una vittoria meritatissima, le Furie hanno sono tornate a mantenere alta la concentrazione per tutti i 40 minuti, segnale importante in vista dell’arrivo della corazzata Verona domenica prossima. Ottimo Isaiah Armwood con 15 punti e 15 rimbalzi dei 35 totali, grandissimo Marco Allegretti con 15 punti in 27 minuti con percentuali eccellenti, 80% da 3 e 50% da due, grande la prestazione anche del nostro capitano Gigi Sergio, tornato al posto giusto nel momento giusto (11 punti, 6 rimbalzi), monumentale il lavoro fatto da coach Galli e dal suo staff, con una lettura perfetta della gara e con una intelligentissima rotazione dei giocatori a disposizione. Il livello del campionato, come detto nelle settimane precedenti, è molto aumentato rispetto allo scorso anno e l’esito è totalmente incerto, tanto per l’alta quanto per la bassa classifica. Basti pensare che un colosso come Verona sta faticando a mantenersi in scia e squadre rivelazioni come Imola e Roseto stanno smentendo, meritatamente, tutti i pronostici di fine agosto. Lo si vede anche nel campionato di A1, dove Cremona e Pistoia stanno occupando i posti di Brindisi e Venezia, date inizialmente per favorite. La classifica è ancora cortissima ed il campionato è ancora alla 12^ giornata. C’è bisogno di fiducia nell’ambiente e, soprattutto, di tanta gente al PalaLeombroni domenica prossima. Forza Furie!!!

GALLI SORRIDE. Raggiunto telefonicamente, coach Galli non si perde in proclami o in eccessiva euforia ma analizza lucidamente il leitmotiv dell'incontro: "abbiamo preparato questa partita curando ogni minimo dettaglio, adattando la nostra difesa in base alle esigenze che il campo ci ha messo di fronte, cercando di non lasciare loro alcun tiro facile. Abbiamo rischiato, mettendoci a zona, ma nella vita bisogna rischiare ogni tanto. Tutti quando vanno in campo lo fanno per dare del loro meglio e il sostegno dei tifosi, in un momento come questo, è quanto mai determinante. Vedovato e Piccoli oggi hanno disputato un'importante prova sul piano difensivo e, come detto, trascinati dai tifosi potremmo raggiungere I nostri obiettivi stagionali".


Tabellino: Europromotion Legnano - Proger Chieti 57-62 (13-10, 30-28, 41-48)

Europromotion Legnano: Navarini 9 (3/4 da tre), Allodi, Maiocco 3 (1/3, 0/6), Frassineti 2 (1/4, 0/5), Palermo 6 (3/5, 0/5), Martini 10 (3/6, 0/1), Sacchettini, Pacher 20 (4/8, 1/1), Raivio 7 (3/7, 0/3) N.E.: Battilana Coach: M. Ferrari
Tiri Liberi: 15/18 – Rimbalzi: 44 30+14 (Pacher 12) – Assist: 10 (Raivio 5)
Proger Chieti: Piazza 4 (2/2, 0/3), Allegretti 15 (1/2, 4/5), Sergio 11, Lilov 11, Piccoli, Vedovato 2 (1/1 da due), Monaldi 4 (0/1, 1/4), Armwood 15 (7/10, 0/2) N.E.: Marchetti, Sipala
Tiri Liberi: 6/16 – Rimbalzi: 35 30+5 (Isaiah Armwood 15) – Assist: 12 (Andrea Piazza 4)
Parziali: (13-10, 17-18, 11-20, 16-14)

RISULTATI 12^ GIORNATA
Basket Recanati-Centrale del Latte Brescia 66-70
Bawer Matera-OraSì Ravenna 79-87
Pallacanestro Trieste-Remer Treviglio 64-68
Eternedile Bologna-Aurora Basket Jesi 86-75
Dinamica Mantova-Andrea Costa Imola 78-68
Europromotion Legnano-Proger Chieti 57-62
Mec Energy Roseto-Bondi Ferrara 101-84
Tezenis Verona-De’Longhi Treviso 67-57

CLASSIFICA

Centrale Del Latte Brescia 20
Tezenis Verona 16
Mec Energy Roseto 16
Andrea Costa Imola 16
De’Longhi Treviso 16
Dinamica Mantova 16
Eternedile Bologna 12
OraSì Ravenna 12
Europromotion Legnano 12
Pallacanestro Trieste 10
Remer Treviglio 10
Bondi Ferrara 10
Proger Chieti 8
Basket Recanati 8
Aurora Jesi 6
Bawer Matera 4

Stefano Tortoreto

lunedì 14 dicembre 2015, 13:19

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
legnano proger chieti
tabellino legnano chieti
proger chieti
basket
risultati
classifica
grilli
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano