Lavoro (non chiacchiere)

S'infiamma la campagna elettorale. I "montisti" contro Ferrero: «Basta illudere i lavoratori»

Lavoro (non chiacchiere)

LAVORO IN VAL DI SANGRO. MONTISTI CONTRO FERRERO (RC). «Assistiamo alle solite passerelle di esponenti politici che hanno avuto negli anni passati responsabilità di governo, come l'ex ministro Ferrero, e che oggi continuano a illudere i lavoratori»A sostenerlo sono Giuliano Sottanelli e Piercamillo Falasca, candidati alla Camera per la lista “Scelta civica – Con Monti per l’Italia”, in riferimento alla visita odierna in Abruzzo del segretario nazionale di Rifondazione Comunista, Paolo Ferrero, che ha incontrato i lavoratori di diverse realtà locali a rischio chiusura. «La ripresa economica in Val di Sangro, così come in tutto l'Abruzzo e in Italia, potrà avvenire solo quando avremo la forza di adottare quelle riforme sistemiche che per anni la parte politica rappresentata da Ferrero ha bloccato, a cominciare da un taglio significativo della spesa pubblica che consenta la riduzione dell'Irap e della tassazione sul lavoro», hanno aggiunto Sottanelli e Falasca. «Purtroppo non ci sono soluzioni localistiche ai problemi della Val di Sangro: affinché tornino gli investimenti produttivi, italiani ed esteri, c'è bisogno che i potenziali investitori si possano fidare di chi governa l'Italia».

 

 

 

 

 

twitter@subdirettore

 

lunedì 11 febbraio 2013, 17:53

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
val di sangro
ferrero
visita
rifondazione
notizie
giuliano sottanelli
piercamillo falasca
Cerca nel sito