Latitante condannato a 15 anni torna in Abruzzo per la Pasqua: arrestato

Un 67enne di Sulmona acciuffato dopo otto mesi: viveva in Francia. Era andato a trovare la famiglia

Latitante condannato a 15 anni torna in Abruzzo per la Pasqua: arrestato

BANCAROTTIERE ARRESTATO DURANTE LE VACANZE DI PASQUA. Un 67enne sulmonese residente in passato a Spoltore, destinatario di due ordini di carcerazione, per un totale di quindici anni di reclusione da scontare in carcere, è stato arrestato dai carabinieri questa mattina.
L’uomo, latitante da oltre otto mesi e residente in Francia, dal 2003 al 2010, oltre ad una serie di reati connessi al riciclaggio di auto rubate, aveva creato società fittizie, in Italia, Francia e Inghilterra, attraverso cui si indebitava senza poi saldare i crediti accumulati, portandole quindi alla fraudolenta bancarotta, traendone così ingenti profitti tali da permettergli una vita agiata oltralpe.
Nei giorni scorsi ha però commesso l’errore di tornare nel pescarese, probabilmente per trascorrere le vacanze pasquali, ma è stato riconosciuto, a bordo della sua Jaguar da una pattuglia di Carabinieri che lo ha così immediatamente bloccato e tratto in arresto. Quella che pensava potesse essere una breve vacanza si è così trasformato in un lungo soggiorno sul territorio nazionale.

Redazione Independent

venerdì 03 aprile 2015, 14:14

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
latitante
spoltore
sulmona
francia
arrestato
condannato
pasqua
Cerca nel sito