Las Vegas, Macao e Monte Carlo: i paradisi del gioco che attirano i turisti

Nel deserto del Nevada, sulle spiagge della Costa Azzurra o sui bordi dell'Oceano Pacifico, queste tre città attirano folle di turisti: appassionati del gioco e semplici curiosi

Las Vegas, Macao e Monte Carlo: i paradisi del gioco che attirano i turisti

LAS VEGAS, MACAO E MONTE CARLO: I PARADISI DEL GIOCO CHE ATTIRANO I TURISTI. Tre destinazioni da sogno, in cui tutto è possibile e la vita può cambiare in una notte: così il mondo vede Las Vegas, Monte Carlo e Macao, sedi delle più importanti e lussuose case da gioco. Nel deserto del Nevada, sulle spiagge della Costa Azzurra o sui bordi dell'Oceano Pacifico, queste tre città attirano folle di turisti: appassionati del gioco e semplici curiosi, affascinati dalle luci e dai colori dei casinò, catturati dall'adrenalina che si respira quando si gioca a poker o alla roulette, dalle atmosfere sontuose ed esclusive della maggior parte delle case da gioco. I quattro casinò storici che si trovano in Italia potrebbero competere con queste destinazioni incredibili, contribuendo ad incrementare una nuova forma di turismo nel nostro paese, che esuli dalle nostre bellezze artistiche e naturalistiche?

LAS VEGAS, LA CAPITALE MONDIALE DELL'INTRATTENIMENTO. Un tempo parte del Messico, la valle in cui sorge Las Vegas è desertica, con temperature torride di giorno e fredde di notte. Il primo hotel-casinò, il Flamingo Hotel, fu costruito nel 1946 e contribuì a dare a Las Vegas il soprannome di Sin City (città del peccato), in cui il gioco d'azzardo era legale e l'alcool permesso giorno e notte. Col tempo questa espressione è stata sostituita da un'altra, che la designa come la capitale mondiale dell'intrattenimento. Qui le case da gioco grandi e piccole si susseguono: il Bellagio, il Caesars Palace, il Treasure Island e il Luxor sono hotel-casinò lussuosi e votati all'eccesso, che ricostruiscono artificialmente pezzi di città realmente esistite. Gli eventi, dalle esibizioni permanenti del Cirque du Soleil a quelle di cantanti come Céline Dion o Elton John sono altrettanto incredibili.

MACAO, LA CAPITALE DEL GIOCO D'AZZARDO. Il gioco d'azzardo nell'antica colonia portoghese, oggi cinese, è legale dal 1850. Nella Monte Carlo d'Oriente, come è stata ribattezzata la città, il turismo da gioco è la risorsa principale, e rappresenta addirittura il 50% degli introiti. Il più grande dei suoi 38 casinò è il The Venetian, con 3000 suite, 3400 slot machine e 800 tavoli da gioco, per i classici giochi di carte come il poker e il blackjack o per giochi tradizionali orientali. Uno dei più pittoreschi è senza dubbio il City of Dreams, con il Dancing Water Theater, con una delle più grandi piscine del mondo. Per completare l'offerta destinata ad un pubblico estremamente eterogeneo e con interessi differenti, Macao aggiunge poi le corse di cavalli e di levrieri.

MONTE CARLO, IL REGNO DEI CASINO' DI LUSSO. Nel Principato di Monaco si trova una città in cui il gioco diventa una questione di sangue blu: Monte Carlo. La società che gestisce il celebre casinò, in un complesso che comprende il teatro della città e la sede dei Ballets di Monte Carlo, è infatti partecipata a maggioranza dalla famiglia Grimaldi, che governa il piccolo regno. La costruzione della casa da gioco esistente iniziò nel 1858, quattro anni dopo la legalizzazione del gioco d'azzardo a Monaco e due anni dopo la creazione del primo edificio.

GAMING ONLINE: IL CASINO' TRA LE MURA DI CASA


L'interesse per il gioco in Italia è testimoniato non soltanto dalle entrate nelle case da gioco reali, ma anche e soprattutto dal numero di persone che nel nostro Paese si dedicano al gaming online, in costante aumento. La tecnologia digitale ha rivoluzionato il modo di giocare: oggi non è necessario spostarsi fisicamente in una casa da gioco durante gli orari di apertura, rispettare uno specifico dress code e attendere il proprio turno per iniziare una partita. Sviluppatori creativi come NetEnt, Microgaming o GameArt creano software per casino 3D e slot machine con grafiche all'avanguardia, e gruppi internazionali come Betway Casino li propongono poi ai giocatori sulle loro piattaforme online. In tal modo, con un'ampia scelta di giochi in continua espansione, non solo non c'è tempo per annoiarsi, ma si compensa anche l'assenza di quella particolarissima atmosfera propria delle vere case da gioco.

VENEZIA, SANREMO, SANT VINCENT E CAMPIONE D'ITALIA: LE CASE DA GIOCO IN ATTESA DEL RILANCIO. Con tali premesse è evidente che le storiche case da gioco italiane hanno ancora tutte le carte per attirare l'attenzione dei giocatori per passione e dei turisti interessati ad osservare da vicino un ambiente unico come il loro. Il Casinò di Venezia, che fu fondato nel 1638 ed è il più antico del mondo, non ha niente da invidiare alle case da gioco all'estero, spesso talmente artificiali da risultare stucchevoli. Situato anch'esso in una località turistica rinomata, tra le montagne della Val d'Aosta, il Casinò di Saint Vincent è altrettanto capace di incentivare una forma di turismo diverso da quello alpino. Lo stesso vale per quello di Sanremo e quello di Campione d'Italia.

In questi luoghi sospesi nel tempo, il sogno di rivoluzionare la propria esistenza può diventare realtà. Basta crederci e fare le valigie.

Redazione Independent

 

giovedì 01 marzo 2018, 12:37

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
venezia
sanremo
saint vincent e campione ditalia
case da gioco
casino
las vegas
macao
monte carlo
Cerca nel sito