Lanciano, più tasse per tutti?

Il Pdl: «TARSU + 52 %, IRPEF + 33,33%, IMU prima casa + 25%, IMU seconda casa + 40%». Critiche dai Verdi

Lanciano, più tasse per tutti?

LANCIANO: + TASSE PER TUTTI - La questione delle tasse a Lanciano è l'argomento più spinoso che sta affrontando la Giunta comunale, amministrata dal sindaco Mario Pupillo. Sull'argomento è intervenuto (via web) Manlio D'Ortona, responsabile cittadino del Pdl per il quale sarebbe «devastante la pressione fiscale decisa dall’amministrazione comunale». I numeri sciorinati da D'ortona sono - qualora venissero confermati - inquietanti: TARSU + 52 %, IRPEF + 33,33%, IMU prima casa + 25%, IMU seconda casa + 40%. «Le scelte di questa amministrazione sono scellerate e senza rispetto; mai crisi - ha aggiunto il politico - come quella che stiamo vivendo ha impattato sulle tasche degli italiani; e l’amministrazione invece di trovare forme “intelligenti” di auto finanziamento sceglie la via più facile: tasse tasse tasse. Decide di aumentare la sofferenza economica dei nostri concittadini. E la sofferenza economica si trasforma in disagio e tensione sociale. La crisi c’é ed é grave e l’amministrazione decide di dare il suo contributo - ha concluso D'Ortona - aumentando la pressione fiscale in modo devastante. Quando la protesta non si trasforma in proposta i risultati sono evidenti». Nei giorni scorsi anche i Verdi (Miriam Casturà) avevano denunciato una situazione pericolosa durante il convegno, presso il caffè dei Portici, "Troppe tasse e nessuno lavora. L'Amministrazione pensa solo a fare cassa", a cui hanno partecipato anche Gianfranco Pasquini e Claudio di Biase.

Reda Inde

giovedì 12 luglio 2012, 12:35

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lanciano
manlio d'ortona
tasse
imu
tarsu
irpef
miriam castur
gianfranco pasquini
claudio di biase
pupillo
sindaco
scelte
polemica
pdl
comune
giunta
Cerca nel sito