Lanciano Ternana 1 a 1

Deludente il pareggio al "Biondi": rossoneri a quota 43 in classifica ma ad un passo dalla zona play out

Lanciano Ternana 1 a 1

MEZZA DELUSIONE DELLA VIRTUS CHE PAREGGIA 1 A 1 CON LA TERNANA. Il pareggio casalingo della Virtus accontenta la Ternana, che rafforza la sua posizione a centro della classifica ora è a 47 punti, abbastanza lontana dai play out. Invece il punto in più conquistato dai rossoneri,
ora a quota 43, non modifica che di poco la classifica degli abruzzesi che restano sempre lì ad un passo dalla zona play out con due punti in più della Reggina sconfitta dal Sassuolo e tre in più dell'Ascoli sconfitto dal Vicenza. Il Cittadella, ora a 44, punti ha pareggiato sul difficile campo del Verona. Intanto il Grosseto, battuto dal Brescia è matematicamente retrocesso.

LA PARTITA. La formazione che Gautieri ha mandato in campo, era in gran parte prevista. Il mister ha inserito Rosania in sostituzione di Aquilanti squalificato. Dal primo minuto ha mandato in campo Di Cecco al posto di Vastola e D'Aversa in sostituzione di Minotti. Mentre un pò a sorpresa, Gautieri,da subito, ha schierato Turchi anziché Falcinelli. Anche Mister Toscano ha avuto le sue gatte da pelare per la formazione a causa delle squalifiche di Masi, Ragusa e Miglietta. Al 13° si presenta una buona occasione per Turchi, ma Brignoli lo anticipa. Più pericolosa è l'assist al 15° di Volpe per Di Cecco che però sbaglia clamorosamente. Al 20° Ceravolo reclama un calcio di rigore per fallo di mano di Amenta che per fortuna l'arbitro non concede. Al 34° Piccolo si mette in mostra con un bel tiro deviato dal bravo estremo difensore della Ternana. Al 37° arriva la rete del vantaggio rosso neri. Di Cecco ruba palla e lancia Turchi che, di sinistro, manda la sfera all'incrocio dei pali. Al 45° i rossoverdi pareggiano grazie ad un a solo di Ceravolo che, dopo aver saltato Amenta, di misura infila Leali. Il primo tempo si chiude quindi sull' 1 a 1.

LA RIPRESA. Dopo un ritardo di 10 minuti per un riflettore saltato, finalmente la seconda frazione di gioco ha inizio con il Lanciano all'attacco. I cross partiti soprattutto dall'esterno mancino Mammarella, creano affanno alla difesa umbra. Al 16° Ceravolo subisce fallo in area, ma per l'arbitro non è calcio di rigore e l'azione prosegue. Al 20° entra Vastola al posto di Di Cecco. Subito dopo è ancora Turchi a mettersi in evidenza con un pericoloso tiro a stento mandato in corner. Al 23° esce Litteri ed entra Alfageme. Altra due sostituzioni operate da Gautieri : al 28° esce Turchi ed entra Falcone, al 31° Plasmati sostituisce Falcinelli. Al 34° l'arbitro fischia un calcio di rigore per atterramento di Plasmati, ma il segnalinee segnala che il cross di Mammarella per Plasmati, è stato calciato con il pallone già oltre la linea bianca.

Virus Lanciano (4-3-3): Leali, Almici, Amenta, Rosania, Mammarella, Di Cecco (20°st Vastola), D'Aversa, Volpe, Piccolo, Falcinelli (31°st Plasmati), Turchi (28°st Falcone). A disp: Amabile, Scrosta, Fofana, Minotti. Allenatore: Gautieri

Ternana (3-5-2): Brignoli, Ferraro, Bernardi, Bosco, Meccariello, Vitale, Carcuro, Di Deo, Botta, Litteri
(23°st Alfageme), Ceravolo Allenatore: Toscano
Arbitro: Borriello

Clemente Manzo

mercoledì 17 aprile 2013, 10:01

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
ternana
vistus
lanciano
serie b
calcio
notizie
sport
Cerca nel sito