Lanciano, Davide Caporale si dimette da consigliere comunale

L'esponente di "Lanciano nel Cuore" lascia anche l'incarico di presidente della Commissione Finanze. Un fulmine a ciel sereno per il sindaco Pupillo

Lanciano, Davide Caporale si dimette da consigliere comunale

DAVIDE CAPORALE SI E' DIMESSO. Davide Caporale (Lanciano nel Cuore) ha formalizzato le proprie dimissioni da consigliere e presidente della commissione finanze al Comune di Lanciano. Un fulmine a ciel sereno per la maggioranza guidata da Mario Pupillo, che dimostra che il clima di tensione (e divisione) all'interno della stessa è tuttora tangibile, nonostante l'azzeramento della giunta operato dal sindaco nei mesi scorsi.

IL PASSAGGIO AL GRUPPO MISTO. Come prima cosa bisogna ricordare che, dopo le dichiarazioni di Pino Valente e dei suoi "seguaci" di Progetto Lanciano, che avevano minacciato una loro fuoriuscita se le tasse non fossero state abbassate, erano stati Gabriele Di Bucchianico (Idv) e lo stesso Caporale ad alzare la voce. I due consiglieri avevano comunicato l'intenzione di confluire nel gruppo misto (anche se Caporale, poi, non ha mai ufficializzato concretamente tale decisione), chiedendo al primo cittadino di azzerare la giunta, perchè altrimenti gli avrebbero tolto l'appoggio esterno. Pupillo, dal canto suo, aveva tenuto una conferenza stampa per esporre le proprie ragioni, richiamando tutti all'ordine.

PROBLEMI GIA' QUALCHE MESE FA. A luglio sembrava che Caporale dovesse lasciare l'incarico di presidente della Commissione Finanze e addirittura annunciare il suo passaggio all'opposizione, ma la crisi era poi rientrata. Fino a oggi, quando è arrivata quest'altra grana (l'ennesima) per il primo cittadino. Ora Davide Caporale potrebbe convincersi a tornare sui suoi passi dietro la ricompensa di un assessorato, magari al posto di Evandro Tascione. Oppure si vedrà.

Giuseppe Marfisi

sabato 08 novembre 2014, 14:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
caporale
consiglio
comunale
lanciano
politica
dimissioni
Cerca nel sito