Lanciano 1 Verona 2

Una "errore" di Leali regala tre punti ai butei al 90°. Rossoneri vicinissimi alla zona play out

Lanciano 1 Verona 2


LANCIANO SFORTUNATO: KO IN CASA COL VERONA. Sulla carta la sfida contro il Verona era difficile per il Lanciano che aveva di fronte un temibile avversario collocato in classifica immediatamente a ridosso della seconda il Livorno, mentre i rossoneri galleggiavano a metà classifica con 38 punti. Nonostante la superiorità degli scaligeri tuttavia la sconfitta casalinga della Virtus è stata immeritata e determinata principalmente, a tempo quasi scaduto, da un errore banale di Leali. Gautieri, che non ha potuto disporre di Mammarella per i soliti problemi muscolari e Fofana perché squalificato, ha confermato la formazione di domenica scorsa a Empoli con l'eccezione di Di Cecco. Al suo posto il mister ha schierato il centrocampista Minotti. Il Verona è sceso in campo con una formazione inedita per l'indisponibilità di Halfredson, Bacinovic e Sgrigna. Dopo la sconfitta casalinga la situazione dei rossoneri comincia a preoccupare sia perché la distanza dalla zona play out si è ridotta a soli due punti e sia perché sabato prossimo dovrà affrontare un altro osso duro il Livorno secondo in classifica.

IL PRIMO TEMPO. Dopo un avvio lento il Verona sale in cattedra e costringe Lelai ad un paio di interventi spettacolari. Al 32° una ghiotta occasione per il Lanciano che Vastola ha sprecato, confermando la regola del "goal mangiato, goal subito". Infatti dopo un minuto al 33° il Verona passa in vantaggio con Martinho, che approfitta di un pasticcio della difesa e insacca. Passano al alcuni minuti e al 38° Piccolo entra in area e di sinistro realizza la rete del pareggio.

LA RIPRESA. Nel secondo tempo è ancora il Verona a spingere sull'acceleratore, ma senza conclusioni importanti. Quando ormai si pensava ad un pareggio, arriva in zona cesarini al 44° la rete della vittoria del Verona: Leali atterra ingenuamente Cacia e l'arbitro non può fare a meno di decretare il penalty che lo stesso Cacia trasforma. A tempo regolamentare scaduto, Volpe viene espulso per un fallo non grave ai danni di un giocatore scaligero.

IL TABELLINO.

Virtus Lanciano(4-3-3): Leali, Rosania, Aquilanti, Amenta, Volpe, Vastola (33°pt Di Cecco), Minotti, Turchi (33°st Falcone), Plasmati, Piccolo (16°st Falcinelli). A Disp: D'Aversa, Amabile, Scrosta, Paghera. All: Gautieri

H. Verona (4-3-3): Rafael, Cacciatore, Moras, Maietta, Agostini, Jorginho, Nielsen, Martinho (38°pt Bianchetti), Ignacio Gomez, Rivas (36°st Cocco), Ferrari (19°st Cacia). A disp: Albertazzi, Berardi, Ceccarelli. allenatore: Mandorlini.

Arbitro: Cervellara

Clemente Manzo

mercoledì 20 marzo 2013, 09:30

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lanciano
verona
cacia
leali
rigore
cervellara
arbitro
Cerca nel sito

Identity

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!