La rabbia è femmina

Aggredisce il buttafuori e si scaglia contro i carabinieri. Arrestata Simona Di Menco 24 anni di Mosciano

La rabbia è femmina

RAGAZZA NEI GUAI .- Alle prime ore dell’alba i carabinieri hanno arrestato Simona Di Menco, 24enne di Mosciano Sant’Angelo (Teramo), incensurata. Le accuse a carico della ragazza sono pesanti: oltraggio, violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale

UNA LITE TRA RAGAZZE - La giovane, in compagnia di una coetanea di Mosciano, stava trascorrendo la serata all’interno del noto pub  “Novavita” di Giulianova. All'improvviso ha cominciato a molestare gli avventori del locale e, per questo, è stata allontanata dal personale della sicurezza. Nel frattempo era stata anche allertata una pattuglia dei carabinieri. Giunti sul posto i militari sono stati letteralmente aggrediti dalla due ragazze, con frasi oltraggiose e minacciose. Non contenta della performance la Di Menco ha colpito scagliava alcuni dei militari con calci e pugni, costringendo un componente la pattuglia a ricorrere alle cure mediche dell’Ospedale di Giulianova.

L'ARRESTO IN CAMERA DI SICUREZA - La ragazza quindi veniva arrestata e trattenuta nella camera di sicurezza di questo Comando in attesa dell’udienza di convalida fissata per la giornata odierna. La sua amica, invece, che si è limitata alle offese e minacce verbali, è stata denunciata in stato di libertà alla Procura di Teramo.

Redazione Independent

venerdì 24 febbraio 2012, 12:11

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
arrestata
buttafuori
aggressione
simona di menco
notizie
mosciano
novavita
pub
giulianova
coetanea
ospedale
lesioni
Cerca nel sito

Identity