La protesta degli studenti

Strade e piazze occupate da migliaia di ragazzi e professori. Il grido: «Non ci avrete mai come volete voi»

La protesta degli studenti

PESCARA. LA PROTESTA DEGLI STUDENTI. Quattro cortei con migliaia di studenti - ma ci saranno professori e personale amministrativo - attraverseranno la città di Pescara per raggiungere la Piazza della Madonnina, per un flash mob di gruppo contro i tagli del Governo al settore scolastico e l'aumento delle ore per i docenti senza nessun aumento in busta paga.

IL CORTEO DEL TITO ACEBO: Il primo corteo è quello degli studenti della zona collinare, in via Pizzoferrato, che attraverserà via Ferrari, via Teramo, corso Vittorio Emanuele, via Palermo, via Balilla, lungomare Matteotti e Piazza della Madonnina.

IL CORTEO DEL LICEO ARTISTICO: Gli studenti del Liceo Artistico marceranno lungo viale Riviera nord e lungomare Matteotti fino alla Madonnina

IL TERZO CORTEO: Porta Nuova, con il Marconi, il terzo liceo scientifico, il Manthonè, che partiranno dalla via Tiburtina, per attraversare via Marconi, via Vespucci, e arrivare al Porto Turistico

IL RISVEGLIO DEI CLASSICISTI: I "classicisti" del Liceo Classico di Pescara partiranno dalla sede di via Venezia, per attraversare via Foscolo ed lungomare Matteotti e unirsi al corteo dell'Acerbo in via Balilla.

Marco Beef

lunedì 05 novembre 2012, 13:47

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
protesta
studenti
pescara
professori
madonnina
tagli
scuola
governo
Cerca nel sito