La politica del figlio unico

In Cina esiste il Ministero della Pianificazione familiare: 300mila funzionari impegnati nel controllo delle nascite

La politica del figlio unico
IN CINA FAMIGLIE CON FIGLIO UNICO. La politica del figlio unico in Cina (nelle famiglie rurali due se il primo figlio è femmina) è stata attuata per contrastare il problema del fortissimo incremento demografico del paese che ai tempi di Mao Tse Tung cresceva al ritmo di 30 milioni di individui all'anno. Successivamente  Deng Xao Ping nel 1979, successore di Mao, fece promulgare una legge che vietava alle donne di avere più di un figlio. Ancora oggi le coppie con più di un figlio vengono sanzionate con multe che arrivano a 6,000 dollari. Le donne che non sono in grado di pagare le sanzioni vengono costrette ad abortire. La Bbc riferisce del caso di una donna Feng Jianmei, che non avendo i soldi per pagare la tassa sul secondo figlio, sarebbe stata portata a forza in ospedale e qui costretta ad abortire. Molte sono le fonti di informazione che documentano tali brutalità.
IL MINISTERO DELLA PIANIFICAZIONE FAMILIARE. In Cina addirittura esiste un Ministero per la pianificazione familiare che può contare su un esercito di 300 mila funzionari  ed un numero imprecisato di volontari, addetti  al controllo delle nascite. Le brutali norme attuate per frenare il boom demografico, oltre a violare elementari diritti umani, hanno creato il problema dell'invecchiamento della popolazione, e del crescente incremento degli anziani non autosufficienti che le strutture sanitarie non sono in grado di assistere. 176 milioni
sarebbero gli anziani attualmente in Cina e si prevede che saranno oltre 400 milioni nel 2050.
LA CARENZA DI FEMMINE. La fallimentare politica demografica cinese e la cultura popolare che predilige i figli maschi, alle femmine hanno prodotto anche squilibri tra i due sessi: il numero dei  nati maschi supera patologicamente quello delle femmine : nel 2005 c'erano 118 maschi per ogni 100 femmine, mentre nei paesi industrializzati ci sono 197 maschi per ogni 100femmine. Ne consegue che un gran numero di uomini non riesce a trovare moglie per mancanzadi donne.
IL RATTO DELLE SABINE. Il pericolo per le autorità cinesi è che i maschi possano ricorrere al "ratto delle Sabine", per procurarsi le donne, così come hanno fatto i primi romani quando, dopo aver fondato Roma,si accorsero che mancavano le donne.
Maria Manzo

venerdì 02 novembre 2012, 17:06

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cina
controllo
nascite
figlio
unico
ministero
multe
bambini
femmine
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!