La neve e il punto nascita di Sulmona: Luciano, pensaci tu!

La nostra lettera aperta al presidente della Regione Abruzzo dopo le ultime vicissitudini meterologiche che hanno coinvolto la Valle Peligna

La neve e il punto nascita di Sulmona: Luciano, pensaci tu!

Caro Presidente Luciano D'Alfonso,

per una volta accantoniamo il consueto soprannome 'Faraone', che noi per primi ti abbiamo affettuosamente affibbiato, per rivolgerci a te in maniera più classica. In questa nostra lettera aperta vogliamo lanciarti un semplice appello: chiudi pure tutti i Punti Nascita che vuoi, ma lascia aperto quello di Sulmona. Alla luce di ciò che sta accadendo in queste ultime ore tra la Valle Peligna e l'Alto Sangro, ci sembra infatti evidente che l'unico presidio ospedaliero che non può subire alcun ridimensionamento sia proprio quello della città di Ovidio. Avrai sicuramente sentito che questa notte alle 4 una donna che doveva partorire con urgenza è riuscita a raggiungere il SS. Annunziata, dopo essere rimasta intrappolata nella tormenta di neve, grazie a un mezzo speciale dei Vigili del Fuoco.

Bene, cosa sarebbe successo se il Punto Nascita di Sulmona fosse già stato chiuso e quindi non più operativo? Dove avrebbe potuto recarsi, questa povera signora, per dare alla luce suo figlio? Ti renderai conto sicuramente anche tu che ci sono delle zone di montagna, come l'Alto Sangro e, di riflesso, la Valle Peligna, dove la presenza dei "piccoli" ospedali si rende necessaria perchè in situazioni di assoluta emergenza, come quella che in queste ore stanno vivendo tali zone, non c'è assolutamente la possibilità di percorrere chissà quanti chilometri per andare altrove.

Lo diciamo con cognizione di causa, dal momento che tutta quell'area è bloccata, con la SS 17 che è stata giocoforza interdetta al traffico. Visto che tu hai il potere di intervenire concretamente (tra l'altro ci dicono che ieri sera sia stato proprio per merito tuo se alcune persone hanno avuto la possibilità di rientrare a Roccaraso in quanto, come detto, la SS 17 era stata chiusa), vogliamo chiederti un impegno concreto affinchè almeno il Punto Nascita di Sulmona non venga soppresso. I fatti hanno dimostrato che sarebbe un grosso errore cancellarlo. I fatti, non le chiacchiere che, come si dice in questi casi, stanno a zero. Per favore, pensaci seriamente. Confidiamo in te.

Giulio Bertocciani 

sabato 07 gennaio 2017, 18:39

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sulmona
politica
puntonascita
vallepeligna
neve
altosangro
lucianodalfonso
Cerca nel sito