La Virtus si rialza a Brescia. Ancora in gol "baby" Cerri

Il Lanciano pareggia al Rigamonti di Brescia 1 a 1. I rossonori sono una squadra aggressiva e mai doma anche quando è sotto

La Virtus si rialza a Brescia. Ancora in gol "baby" Cerri

LA VIRTUS SI RISOLLEVA DOPO LA SCONFITTA CON IL FROSINONE PAREGGIANDO 1 A 1 A BRESCIA.  Alla Virtus Lanciano sono bastati solo tre giorni per archiviare la bruciante sconfitta casalinga con il Frosinone, disputando allo stadio Rigamonti di Brescia, una gara che, al di là del risultato di 1 a 1, ci ha restituito il volto della Virtus che conosciamo: aggressivo e mai domo anche quando è sotto di un goal,.Le rondinelle, reduci da un ennesimo pareggio interno contro la ternana, avevano il dente avvelenato e pensavano di fare un sol boccone degli undici di D'Aversa, ma hanno trovato un team completamente diverso da quello che domenica scorsa ha rimediato 5 reti dal Frosinone. Il mister abruzzese, cui mancavano sia Thiam, ancora squalificato,che PIccolo infortunato, a sorpresa ha schierato in campo Conti preferendolo ad Amenta. Nel tridente invece Alberto Cerri, anche oggi in goal, ha mostrato di essere una attaccante di razza.

IL PRIMO TEMPO. Partono bene le Rondinelle senza però creare grosse occasioni fino al 21° quando Benalli dalla distanza costringe Nicolas ad un difficile intervento. Al 25° replica la Virtus con Cerri che di testa impegna Minelli. Un minuto dopo i lombardi passano in vantaggio. L'azione parte da Coly che rimette al centro per Corvia che tira in porta. Sulla corta respinta di Nicolas si avventa Scaglia che solo davanti all'estremo difensore frentano insacca la rete dell'1 a 0 per le rondinelle. Al 41° il palo salva i rossoneri: Scaglia batte un calcio d'angolo per Corvia di testa, a portiere battuto, manda sul legno.

IL SECONDO TEMPO. Il Lanciano non ci sta a perdere e al 23° Gatto, dopo essersi liberato di Coly, dal vertice dell'area tenta il colpaccio, ma Minelli è bravo a salvare la sua porta. Al 30° il Lanciano realizza la rete dell'1 a 1. Capitan Mammarella dalla sinistra rimette al centro per Cerri che svetta su tutti e realizza la sua terza rete in questo campionato. Al 38° Gatto, da favorevole posizione, manda il pallone alle stelle. Al 46° Monachello da poco entrato inzucca bene di testa, ma, Minelli non si lascia sorprendere. Dopo 4 minuti di recupero l'arbitro fischia la fine dell'incontro

TABELLINO E PAGELLE

BRESCIA (3-5-2): Minelli 7, Zambelli 6 (Cap.), Budel 6,5, Di Cesare 6 (45°pt Bentivoglio 6), Sestu 6, Benali 6,5, Ruben Olivera 5,5 (37°st H'Maidat sv), Scaglia 7, Coly 6, Corvia 6, Valotti 5,5 (17°st Caracciolo Andra 5,5). A disp:Arcari, Caracciolo Ant, Gargiulo, Quaggiotto,Morosini, Razzitti.
Allenatore: Iaconi 6.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Nicolas 7, Aquilanti 6, Troest 6, Conti 6, Mammarella 6,5 (Cap.), Paghera 6(1°st Vastola 6), Bacinovic 6, Di Cecco 6,5, Gatto 6,5, Cerri 7 (44°st Monachello), Grossi (33°st Pinato). A disp: Aridità, Amenta, Turchi, Monachello, De Vita, Vastola, Nunzella, Agazzi, Pinato. Allenatore: D'Aversa 6,5.
Arbitro: Chiffi di Padova.

Clemente Manzo

mercoledì 24 settembre 2014, 09:35

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
brescia virtus lanciano
tabellino
pagelle
notizie
serie b
cerri
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano