La Virtus perde 2-1 a Vercelli a 11 minuti dalla fine in inferiorità numerica

La fortuna non ha aiutato i frentani nella prima di campionato in trasferta. Espulso Bacinovic, goal di Ferrari

La Virtus perde 2-1 a Vercelli a 11 minuti dalla fine in inferiorità numerica
LA VIRTUS PERDE PER 2-1 A VERCELLI A 11 MINUTI DALLA FINE IN INFERIORITA' NUMERICA. La fortuna non ha aiutato i  frentani nella prima di campionato in trasferta a Vercelli. Fino all'espulsione di Bacinovic al 21° del secondo tempo le due formazioni erano in parità (1-1). Ma con un uomo in meno il sostanziale equilibrio mostrato fino a quel momento  si è rotto. La Pro Vercelli  a 11 minuti dalla fine dell'incontro è passata in vantaggio mettendo  in cascina tre preziosi punti conquistati contro una diretta concorrente alla salvezza. Per mister D'Aversa l'amarezza della sconfitta è mitigata dalla buona prestazione della sua squadra ed in particolare dalle new entry  Ze Eduardo e Ferrari, autore del goal del momentaneo pareggio. 
PRIMO TEMPO. Le due formazioni amministrano la gara senza impensierire più di tanto le difese avversarie fino al 19° quando il brasiliano Ze Eduardo, classe 91, lascia partire un gran tiro dalla distanza bloccato da Pigliacelli. Dal 20° la Pro Vercelli intensifica la pressione sui frentani che però riescono a difendersi con ordine. Al 30° la Virtus allenta la pressione con Mammarella che dai 20 metri manda una fucilata che manca di un niente l'incrocio dei pali con Pigliacelli fuori causa. al 42° magistrale azione personale di Massimiliano Gatto, fratello dell'ex Lanciano Leonardo Gatto, che palla al piede se ne va dalla trequarti e segna con un destro giro. La partita si chiude senza ulteriori emozioni al 45°.
SECONDO TEMPO. Si mette in luce ancora il neo acquisto Ferrari al 4° e al 6° quando colpisce un palo ma in posizione di off side. All'11° Ze Eduardo imbecca Ferrari, in arte Nick dinamite, che da due passi infila in rete. Al 14° i piemontesi segnano con Marchi, ma da posizione irregolare. Al 21° l''arbitro espelle Bacinovic per doppia ammonizione mettendo i rossoneri  in inferiorità numerica. D'Aversa prende le contromisure e inserisce il centrocampista Paghera al posto di Di Francesco. Ma al 34° la Pro Vercelli torna in vantaggio con un'incornata di Castiglia ben imbeccato da Scaglia.Al 40° D'Aversa tenta il tutto per tutto inserendo la punta Padovan in sostituzione del centrocampista Ze Eduardo, ma il risultato non cambia e dopo 4 minuti di recupero la gara si conclude per 2-1 a favore dei piemontesi.
TABELLINO: PRO VERCELI 1 VIRTUS LANCIANO 1

PRO VERCELLI (4-3-3): Pigliacelli, Berra, Bani (37°st Redolfi), Legati, Scaglia, Matute (23°st Castiglia), Rossi, Scavone, Di Roberto, Marchi, Gatto (18°st Beltrame) A disp: Melgrati, Emmamuello, Filippini, Ardizzone, Luperini. Allenatore: Scazzola.

VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Aridità, Pucino,  Aquilanti, Amenta, Mammarella, Ze Eduardo(40°st Padovan), Bacinovic, Di Cecco, Rozzi(1°st Lanini), Ferrari, Di Francesco (23°st Paghera).
A disp: Casadei, De Silvestro, Di Filippo, Rigione, Vastola, Crecco.
Allenatore: D'Aversa.
Arbitro: Rapuano di Rimini.
Clemente Manzo

domenica 06 settembre 2015, 21:33

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
virtus lanciano
vercelli
tabellino
bacinovic
ferrari
Cerca nel sito