La Virtus è grande: Cittadella sconfitto per 2 a 1

Un goal di Troest al 93° regala tre punti ai frentani. Le pagelle dei rossoneri: Mammarella devastante

La Virtus è grande: Cittadella sconfitto per 2 a 1

IL LANCIANO TORNA GRANDE E BATTE IL CITTADELLA 1 A 2. Dopo la vittoria odierna esterna contro quel Cittadella che sabato scorso aveva vinto a casa dell'Empoli, mister Baroni ha osservato che il Lanciano si è allontanato dalla zona play out di 17 punti. Come a dire che il suo obiettivo resta sempre la salvezza. Volutamente ha trascurato, per scaramanzia, che il Palermo, la prima squadra in classifica della serie cadetta è a soli 7 punti ed il Pescara, in versione casalinga, che oggi ha perso contro l'Empoli, ha solo un punto in più dei Frentani ora a quota 33. Il Lanciano ha meritato la vittoria odierna anche se sofferta e arrivata a tempo ormai scaduto. Per una volta la fortuna ha assistito gli abruzzesi che anche oggi sono stati penalizzati da un rigore, giustamente concesso dall'arbitro Fabbri.

PRIMO TEMPO. Per una buona ventina di minuti abruzzesi e veneti si sono studiati senza creare grossi pericoli ai portieri avversari. Al 21° Piccolo col piede mancino dal limite manda una bordata che Di Gennaro riesce a mandare in angolo. Su rapido capovolgimento di fronte, un minuto dopo al 22°, Perez tira incredibilmente direttamente addosso a Sepe. Al 31° i rosso-neri passano in vantaggio con il lungo Plasmati che di testa insacca dopo aver intercettato un cross pennellato da Mammarella. Al 35° è sempre lui, Mammarella, che dal corner serve Amenta che però manda alto sulla traversa. Il primo tempo si conclude così con gli abruzzesi in vantaggio per 1 a 0 sui veneti

SECONDO TEMPO. I padroni di casa partono subito all'attacco, ma è il Lanciano a farsi pericoloso con Piccolo all'8° che da buona posizione manda fuori. 2 minuti dopo è ancora Piccolo che manda sul palo esterno un insidioso tiro. Al 20°, sul tiro del trequartista Di Roberto, Plasmati di testa sventa il pericolo. E' ancora l'indemoniato Di Roberto al 30° a far tremare gli ospiti con un tiro che Sepe in qualche modo riesce a respingere. Dopo 2 minuto Di Roberto da dentro l'area tira di prima intenzione ma manda alto sulla traversa. Al 39° Mammarella stende in area lo sgusciante Di Roberto dalle sette vite e l'arbitro concede il penalty. Di Roberto stavolta non sbaglia e porta i granata sull'1 a 1. Ma è ancora la Virtus a passare in vantaggio al 3° minuto di recupero con Trost che, servito da Mammarella, manda in rete. A tempo scaduto Turchi dal limite colpisce la traversa.  

TABELLINO E PAGELLE.

Cittadella (4-4-2): Di Gennaro 6, Coly 5, Gasparetto 5, Pellizzer 6, Pugliese 5 (3°st Marino 5), Di Roberto 8,  Deceidi 5,5 (24°st Busellato 5,5), Paolucci 5, La Camera 5 (11°st Minesso 5,5), Perez 6, Coralli 5. A disp: Pierbon, Sosa, Donnarumma, Dumitru. All: Foscarini 6
Lanciano (4-3-3): Sepe 5,5, De Col 6, Troest 7, amenta 6, Mammarella 7,5, Casarini 5,5, Minotti 6, Buchel 6, Piccolo 6,5 (45°st Germano nv), Plasmati 7 (36°srt Falcinelli 6), Di Cecco 5,5 (22°st Turchi 6). A disp: Aridità, Scrosta,, Aquilanti, Verna, Fofana, Gatto. Allenatore: Beroni 7
Arbitro Fabbri di Ravenna

Clemente Manzo

lunedì 30 dicembre 2013, 09:22

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
lanciano
cittadella
vittoria
pagelle
classifica
baroni
troest
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?

Società

di Silvia Cipolloni

Wistleblowing!

Sport

di Benny Manocchia

Ciao Italia!