«Via i capi del Pd»

Scoppia "il caso" nel Partito Democratico. Il sindaco di Pineto rilancia la rottamazione e l'idea della "Tela dei Sindaci"

«Via i capi del Pd»

MONTICELLI (PD) RIPARTIRE DALLA TELA DEI SINDACI. «I massimi dirigenti nazionali del Partito Democratico devono fare un passo indietro e lasciare il campo a tutti quegli amministratori che ogni giorno lavorano tra la gente per trovare soluzioni ai veri problemi della società. Avevamo la vittoria in mano ma con la loro politica stolta sono riusciti a farci perdere il consenso». E' senza mezzi termini l'analisi del Sindaco di Pineto, Luciano Monticelli, post-elezioni politiche del 24 febbrai. Per Monticelli, che si è già messo in moto per le regionali, l'idea di rilancio deve partire dal progetto nato nel 2011 la “Tela dei Sindaci”. «Dopo questi risultati - aggiunge il sindaco allettato con la febbre - non ha senso parlare con i “se” e con i “ma”. La sconfitta è figlia di una dirigenza malata di burocratismo,  che invece di allargare la base ha praticamente allontanato anche i futuri elettori (chiaro il riferimento al regolamento che non ha permesso il voto alle primarie del Pd  ai ragazzi di 17 anni). Le primarie sono state gestite malissimo – ha tuona ancora Monticelli -  per accreditare un vertice che ormai ha perso ogni contatto con il Paese reale. Questi dirigenti devono andare via perchè con il loro comportamento hanno dimostrato  di essere incapaci di interpretare i bisogni della gente e i problemi delle famiglie».

Redazione Independent

 

 

giovedì 28 febbraio 2013, 16:53

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
notizie
pineto
rottamere
monticelli
teramo
Cerca nel sito

Identity