Popolare di Bari ricapitalizza Tercas con 200 milioni

L'istituto bancario abruzzese, commissariato da oltre un anno, verrà rilevato dopo il via libera della Banca d'Italia

Popolare di Bari ricapitalizza Tercas con 200 milioni

LA TERCAS PASSA SOTTO IL CONTROLLO DELLA POPOLARE DI BARI. E' stato sottoscritto l'accordo tra la Fondazione Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo e Banca Popolare di Bari hanno per la ricapitalizzazione della Banca Tercas, attualmente in amministrazione straordinaria per il crack dell'immobiliarista romano Raffaele Di Mario a cui l'istituto avrebbe concesso 23milioni di euro senza alcuna garanzia reale e senza un controllo puntuale.

Dopo il via libera di Banca d'Italia, e le relative autorizzazioni, ci sarà una ricapitalizzazione di Banca Tercas da parte dell'istituto barese che ne acquisirà il controllo, sino a 200 milioni. 

"L'operazione, una volta perfezionata - recita una nota della Fondazione Tercas - consentirà al Gruppo Tercas che comprende, oltre a Banca Tercas, anche Banca Caripe (controllata all 89,2%) di concludere la fase di commissariamento iniziata a fine aprile 2012 e di tornare alla gestione ordinaria, con un pieno rilancio operativo e la conferma della leadership nella regione Abruzzo, dove e' storicamente presente e del cui tessuto socio-economico e' parte integrante, secondo un disegno strategico fortemente focalizzato sul modello di Banca del territorio".

Redazione Independent

giovedì 07 novembre 2013, 09:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
tercas
ricapitalizzazione
amministrazione straordinaria
crack
raffaele di mario
popolare bari
Cerca nel sito