La Micron in mani tedesche

Oggi a Roma la firma della cessione alla nuova proprietà. Mille lavoratori in ansia per il piano industriale

La Micron in mani tedesche

MICRON. A ROMA LA SIGLA DELLA CESSIONE. E' stato appena siglato a Roma, nella sede del Ministero allo Sviluppo economico, alla presenza del sottosegretario, Claudio De Vincenti, il protocollo d'intesa per la riorganizzazione societaria e le nuove prospettive produttive ed occupazionali della srl Marsica innovation e tecnologicy di Avezzano, la quale ha rilevato interamente la società Micron, attraverso la nuova proprietà costituita dalla società Lafoundy, che ha sede a Berlino, e dall'ex direttore Micron, Sergio Galbiati. Alla firma, oltre ai nuovi proprietari, erano presenti l'assessore allo Sviluppo economico, Alfredo Castiglione, le organizzazioni sindacali, la Provincia dell'Aquila e il comune di Avezzano. Per Castiglione «questa firma è un atto fondamentale che va a tutelare un settore importantissimo e strategico non solo per Avezzano ma per tutto l'Abruzzo e dell'intero territorio nazionale». L'Assessore ha quindi riferito che tra la nuova Proprietà e le organizzazioni sindacali ci saranno ulteriori approfondimenti ed entro la fine di luglio è attesa una prima verifica degli accordi. I sindacati, intanto, hanno annunciato che sottoporranno l'accordo all'esame dei lavoratori per un loro coinvolgimento.

Redazione Independent

lunedì 06 maggio 2013, 16:54

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
micron
roma
cessione
lafoundry
galbiati
notizie
avezzano
Cerca nel sito