La Gdf di Ascoli scopre la frode del toner, coinvolto anche l'Abruzzo

Le Fiamme Gialle hanno portato alla luce una maxi truffa da 600 milioni di euro. 78 le aziende interessate, 87 le persone denunciate

La Gdf di Ascoli scopre la frode del toner, coinvolto anche l'Abruzzo

OPERAZIONE DELLA GDF ASCOLI. La Guardia di Finanza di Ascoli Piceno ha scoperto una maxi frode fiscale da 662 milioni nel settore del commercio di prodotti informatici, toner e cartucce. 78 le aziende coinvolte, 87 le persone denunciate a vario titolo, anche per riciclaggio. Stando all'indagine, denominata in codice 'Fast Print', sarebbero state emesse fatture false per 484 milioni e riciclati 690mila euro. Le aziende sono in Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia. Le due società 'cartiera' erano a Roma e Milano, ma gli investigatori hanno ricostruito scambi commerciali con la Germania, Olanda, Romania, Estonia, Danimarca, Austria, Regno Unito, Ungheria, Cipro, Svizzera, Lussemburgo e Slovenia.

Redazione IN

martedì 27 settembre 2016, 16:09

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
abruzzo
cronaca
denunce
truffa
guardiadifinanza
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano