La Diocesi di Sulmona-Valva rischia la soppressione

Pochi abitanti, potrebbe essere accorpata alla diocesi dei Marsi. Tutta "colpa" del progetto di riforma di recente approvato dalla Santa Sede

La Diocesi di Sulmona-Valva rischia la soppressione

ADDIO ALLA DIOCESI DI SULMONA? Rischia la soppressione dopo oltre 1.500 anni di storia la diocesi di Sulmona-Valva, il cui territorio si estende su ben tre province: L'Aquila, Pescara e Chieti. Il Vescovo Angelo Spina e il collegio dei consultori diocesani hanno lanciato un accorato appello a Papa Francesco e alla Conferenza episcopale italiana.

LA RIFORMA. A segnare il destino della diocesi valvense è il progetto di riforma delle diocesi italiane di recente approvato dalla Santa Sede. Stando alla riforma, le diocesi con numero di abitanti inferiore ai 90mila e con seri problemi economici verranno fuse o accorpate ad altre. Nella Chiesa abruzzese-molisana versano nella stessa condizione di rischio le diocesi di Isernia-Venafro e Trivento. Sulmona, in caso di soppressione, verrebbe accorpata con la diocesi dei Marsi, facendo capo al vescovo di Avezzano.

Redazione L'Aquila

sabato 04 giugno 2016, 16:56

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
diocesi
sulmonavalva
attualita
soppressione
chiesa
Cerca nel sito