La Croce Rossa Italiana garantirà assistenza sanitaria ad Ironman 70.3

Già iniziata l'attività preparatoria in vista dell'evento internazionale di triathlon che richiamerà a Pescara oltre 1.700 atleti

La Croce Rossa Italiana garantirà assistenza sanitaria ad Ironman 70.3
CROCE ROSSA ITALIANA GARANTIRA' ASSISTENZA AD IRONMAN 70.3 Quest'anno l'assistenza sanitaria per "Ironman 70.3", al fianco del Suem 118 di Pescara, è targata Croce Rossa Italiana. Già iniziata l'attività preparatoria in vista dell'evento internazionale di triathlon che richiamerà a Pescara migliaia di atleti e spettatori domenica 14 giugno. La Croce Rossa Italiana scende in campo con strutture, mezzi e personale messi a disposizione dai Comitati Locali di Pescara, Chieti, Cepagatti, Penne e Spoltore. Un dispiegamento di risorse tecniche e logistiche che, affiancate al personale medico ed infermieristico del 118, sarà pronto ad intervenire in qualsiasi momento per scongiurare ogni possibile incidente di percorso ed assicurare la migliore assistenza agli atleti che si cimenteranno nelle tre durissime prove di nuovo, ciclismo e podismo. Domenica prossima la CRI sarà presente ad "ironman 70.3", sotto la supervisione di Pierluigi Parisi e la direzione tecnica di Constantino Camblor, con 2 PMA attendati (posti medici avanzati) capaci di oltre 20 posti letto e dispiegherà sul territorio 1 sala operativa mobile, 2 quad, 2 motomediche, 3 vetture, 2 bici e 13 ambulanze con poco meno di un centinaio di volontari. Uno sforzo operativo notevole che si realizzerà grazie alla stretta cooperazione dei Presidenti locali CRI Matteo Mattioli di Pescara, Alessandro Marrama di Chieti, Constantino Camblor di Cepagatti, Gianni Taucci di Penne e Pierluigi Parisi di Spoltore.

venerdì 12 giugno 2015, 09:51

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
croce rossa
ironman 7030
pescara
assistenza
alessandro marrama
pierluigi parisi
spoltore
Cerca nel sito