L'autopsia conferma: Leccese è morto per accoltellamento

Secondo la ricognizione cadaverica, Francesco è deceduto proprio in questa maniera. Il coinquilino, in stato di fermo, non è ancora incriminato per omicidio

L'autopsia conferma: Leccese è morto per accoltellamento

LECCESE, L'AUTOPSIA CONFERMA. L'esame autoptico ha stabilito che Francesco Leccese, il 21enne aquilano ucciso a Birmingham dove viveva da qualche mese, è deceduto per accoltellamento. Dunque la ricognizione cadaverica ha confermato quanto inizialmente trapelato subito dopo che si era diffusa la notizia della morte del giovane.

IL 20ENNE RESTA IN CUSTODIA. Intanto resta in custodia il 20enne sospettato dell'omicidio di Leccese. È quanto ha riferito la polizia delle West Midlands, secondo cui il ragazzo - che sarebbe italiano e coinquilino della vittima - non è stato ancora formalmente incriminato pur essendo in stato di fermo.

RICONOSCIUTA LA SALMA. Ieri pomeriggio è stato effettuato il riconoscimento del corpo di Francesco: i genitori erano giunti mercoledì mattina a Londra, dove sono stati assistiti dal personale consolare, per poi recarsi a Birmingham.

Redazione L'Aquila

venerdì 21 novembre 2014, 18:34

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
morti
laquila
cronaca
accoltellamento
omicidi
Cerca nel sito