L' attivista bambina che ha scosso le coscienze del mondo

Greta Thunberg, 15 anni, si batte contro il cambiamento climatico. Grazie a lei il 15 marzo prossimo tutto il pianeta scendera' in piazza per manifestare

L' attivista bambina che ha scosso le coscienze del mondo

QUESTA RAGAZZINA DI 16 ANNI IMPARTISCE UNA LEZIONE ECOLOGICA AI POTENTI DI TUTTO IL MONDO. Ricordatevi di queste parole pronunciate da una adolescente a Bruxelles in una Conferenza sul Clima, davanti ad un Junker imbarazzatissimo: “Sappiamo che la maggior parte dei politici non vuol parlare con noi. Bene nemmeno noi vogliamo parlare con loro. Vogliamo che parlino con gli scienziati, vogliamo che li ascoltino”, aggiungendo poi “ cercano disperatamente di spostare il focus del cambiamento climatico e parlare di altro. Non vogliono parlarne perché sanno di non aver fatto i loro compiti, ma noi sì”. E ancora “dobbiamo smettere di competere l’uno contro l’altro” e poi “perché se falliamo.. i nostri leader politici lasceranno in eredità il più grande fallimento della storia dell’umanità e saranno ricordati come i più grandi malvagi di tutti i tempi”. Anche se i giornali e i media non ne parlano, Il 15 marzo prossimo  sarà un giorno memorabile per tutto Il pianeta quando gli studenti di tutto il mondo scenderanno in piazza a protestare contro le scelte umane devastanti per l’ecosistema. Insomma c’è voluta l’iniziativa di questa ragazzina di 16 anni, fondatrice del movimento  “Fridays For Future” (i venerdì per il futuro), per mobilitare per la prima volta nella storia, giovani dei 5 continenti contro le scelte insensate dei politici. Anche gli studenti italiani, come quelli di Bologna, di Parma di Catania (per citare solo alcune città), oltre alle associazioni ecologiste, scenderanno in piazza per unirsi al movimento mondiale in difesa del clima. La cosa sorprendente è che la  giovane attivista, Greta Thunberg, con la “Sindrome di Asperger” come lei stessa si definisce nei suoi profili social, aveva appena 15 anni quando di punto in bianco e da sola, tutti i  venerdì mattina iniziò a scioperare davanti al Parlamento svedese per protestare contro i cambiamenti climatici indotti dall’uomo. Greta, da quell’agosto del 2018, quando la sua protesta è iniziata, ha continuato  a lottare anche davanti ai potenti di tutto il mondo e infine, come si è detto a Bruxelles  davanti alla Commissione Europea riunitasi per una Conferenza sul Clima, presieduta da un Junker rimasto attonito all’ascolto del suo discorso tranchant. Non potevano mancare le repliche dell’establishment  contro Greta considerata una mocciosa estremista e manovrata da altri. Non si sa da chi: forse da LEGAMBIENTE o dal WWF , organizzazioni notoriamente estremiste e sobillatrici. 

 

PER SOSTENERE L'IMPEGNO DI GRETA PER UNO SVILUPPO SOSTENIBILE E IL CAMBIAMENTO CLIMATICO ABBIAMO DECISO DI ORGANIZZARE UNA MANIFESTAZIONE A PESCARA. I DETTAGLI CLICCA QUI

Clemente Manzo

sabato 02 marzo 2019, 15:55

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
greta thunberg
clima
fridays for future
sindrome di asperger
parlamento
manifestazione
junker
discorso
difesa
Cerca nel sito