L'antimafia sulle macerie

Blitz della Procura. Ai domiciliari il sindaco di Magliano dei Marsi, in carcere due imprenditori del cemento

L'antimafia sulle macerie

L'ANTIMAFIA SUI RIFIUTI - Che la Procura distrettuale Antimafia stesse indagando sulla gestione dei rifiuti in Abruzzo, oltre che sul recupero e smaltimento delle macerie de L'Aquila, è cosa nota da tempo. Questa mattina, poi, c'è stato uno sviluppo interessante: i Carabinieri del N.O.E. di Pescara, su disposizione della Direzione Distrettuale Antimafia di L’Aquila, hanno eseguito 4 ordini di custodia cautelare e 3 sequestri preventivi in L’Aquila e provincia, per un valore di oltre 10 milioni di euro

IMPRENDITORI E AMMINISTRATORI PUBBLICI - Nel mirino delle attività dell'antimafia alcuni amministratori pubblici ed imprenditori operativi nel settore del cemento. Ai domiciliari Gianfranco Iacoboni, sindaco di Magliano dei Marsi, e Angelo Iacomini, assessore ai lavori pubblici nello stesso Comune. Gli altri due arrestati sono due imprenditori, Franco Celi e Sergio Celi, titolari dell'azienda Celi Calcestruzzi Spa di lavorazione inerti a Massa D'Albe. L’indagine è incominciata nel gennaio 2010. Salgono così ad 11 le persone indagate per la vicenda del recupero e smaltimento delle macerie post sisma dell’aprile 2009. Le misure sono state disposte dal Gip del Tribunale di L’Aquila, Dr. Giuseppe Romano Gargarella. 

Reda. Independent

giovedì 01 marzo 2012, 10:58

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rifiuti
l'aquila
mafia
procura
arresti
romano garganella
gip
macerie
celi
calcestruzzi spa
franco celi
sergio celi
gianfranco iacoboli
magliano dei marsi
angelo iacomini
sisma
smaltimento
antimafia
notizie
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano