L'acqua solo al mattino?

Prosegue la crisi idrica ad Orsogna. Cittadini disperati ed attività in ginocchio. Il sindaco punta il dito contro la Sasi

L'acqua solo al mattino?
ORSOGNA. LA CRISI (IDRICA) SENZA FINE. L'estate è finita, ma l'acqua continua a mancare ad Orsogna, 4161 abitanti, piccolo comune della provincia di Chieti. Le abitazioni domestiche hanno acqua nei rubinetti per non più di 4 ore al giorno. In un comunicato il Sindaco di Orsogna, Alessandro D'Alessandro, fa sapere che «le ultime modifiche che si sono rese necessarie per garantire l'acqua alle scuole, prossime alla riapertura, hanno infatti comportato come conseguenza la sospensione del servizio al mattino per la Casa di Riposo, la Cantina sociale e il Distretto Sanitario». Il Sindaco chiede che venga aperto uno sportello della SASI, la società che gestisce il servizio idrico nei 92 comuni della provincia di Chieti, anche una volta alla settimana per far fronte alle richieste e alle lamentele degli abitanti. Infatti per il Sindaco D'Alessandro i comuni non sono in grado di dare risposte perchè l'intera gestione del ciclo è nelle mani della SASI.
ACQUA DALLE ORE 6 ALLE 14. La Sasi Spa ha prontamente accolto la richiesta del sindaco di Orsogna, Alessandro D'Alessandro, il quale aveva sollecitato l'erogazione idrica nelle ore mattutine a tutte le utenze del paese, e non, come avvenuto fino a oggi, in maniera diversificata (parte del paese al mattino, parte la sera, a giorni alterni). Da domani, martedì 11 settembre 2012, la Sasi ha pertanto garantito l'erogazione dell'acqua a tutte le utenze del Comune di Orsogna dalle ore 6 alle ore 14.
C.M.

lunedì 10 settembre 2012, 14:56

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
orsogna
crisi
idrica
acqua
notizie
sasi
d'alessandro
Cerca nel sito