L'Arzanese sconfitto in casa 1-0 dall'Aquila e dall'arbitro

'Aquila, ora a 42 punti, risale la classifica ed affianca in quarta posizione Pisa e Catanzaro. La rete della vittoria è di Frediani

L'Arzanese sconfitto in casa 1-0 dall'Aquila e dall'arbitro

L'ARZANESE SCONFITTO IN CASA 1-0 DALL'AQUILA E DALL'ARBITRO. Un buon risultato quello ottenuto dagli aquilotti in terra campana contro l'Arzanese che con quella odierna colleziona la quinta sconfitta consecutiva. L'Aquila, ora a 42 punti, risale la classifica ed affianca in quarta posizione Pisa e Catanzaro. Gli abruzzesi sanno ì che dovranno in fretta archiviare la vittoria odierna contro l'ultima della categoria e prepararsi ad affrontare, nel prossimo turno, un avversario ben più temibile, il Perugia secondo in classifica dopo il Frosinone, un brutto cliente che oggi ha regolato per 3 a 0 il Barletta. Per quello che si è visto in campo l'Arzanese è apparsa sfiduciata e rinunciataria, per cui ai rosso-blù è bastato un buon primo tempo per portare a casa i tre punti in palio.

IL PRIMO TEMPO. Al 2° minuto gli abruzzesi si rendono subito pericolosi con De Sousa che smista di testa un buon pallone per Libertazzi che, dopo essersi liberato di un difensore, tira addosso al portiere. All'11° Frediani porta in vantaggio L'Aquila scaricando in rete un gran sinistro dopo essere stato servito da Del Pinto. Al 17° ci riprova Libertazzi di testa, ma la palla sorvola la traversa. Al 19° De Sousa tenta di fare goal con un bel tiro di destro, ma Volturo si distende e manda a lato. Al 23° l'arbitro annulla per off-site una rete segnata da Dallamano. Allo scadere De Sousa dopo, essersi liberato di Panariello, tira in porta, ma ancora una volta Volturo salva la propria porta.

IL SECONDO TEMPO. Al 6° l'arbitro espelle Deli per un fallo, forse involontario, commesso ai danni di Corapi. Anche Velardi, che protesta un pò troppo, raggiunge gli spogliatoi anzi tempo. Adesso la gara
è veramente impari con i campani ridotti a 9 uomini. Al 20° De Sousa di testa libera Agnello il cui tiro lambisce il palo. Al 37° si fa vedere dalle parti di Serraiocco De Sena che in rovesciata manda alto sulla traversa. Al 43° l'arbitro, dal cartellino facile, espelle pure Perrotta per doppia ammonizione. A tempo scaduto, al 47°, Ciciretti dalla distanza si esibisce con un bel tiro che, però, finisce di poco fuori.

TABELLINO E PAGELLE

Paganese (4-4-2): Volturo 6.5, Palomeque 5, Panariello 5, Perrotta 6, Ceccarelli 5,Capaldo 5,5, Velardi 5,5, Grillo 5,5, Novothny 5 (12°st Palma 5,5), Deli 5, Nascimento 5 ( 31°st De Sena 6). A disp: Novelli, Toppan, Acampora, Pugliese. Allenatore: Bellotti 5.
L'Aquila (4-3-3): Testa 6, Pedrelli 6, Zaffagnini 6, Ingrosso 6, Del Pinto 6,5, Corapi 6,5, Maltese 6
(1°st Agnello 6), De Sousa 6,5, Libertazzi 6,5 (13°st Vettraino 6), Frediani 7,5 ( 31°st Ciciretti sv).
A disp: Addario, Scrugli, Gallozzi, Pià. Allenatore: Pagliari 7 Arbitro: Serra di Torino 5

Redazione Independent

domenica 09 marzo 2014, 20:04

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
l'aquila
frediani
classifica
catanzaro
del pinto
Cerca nel sito