L'Aquila: sette stranieri espulsi dall'Italia, uno finisce in manette

Operazione della Questura contro illegalità e immigrazione illegale.

L'Aquila: sette stranieri espulsi dall'Italia, uno finisce in manette

SETTE STRANIERI RIMPATRIATI, UNO FINISCE IN MANETTE. La Polizia di Stato della Provincia dell’Aquila ha provveduto ad eseguire sette provvedimenti di rimpatrio nei confronti di cittadini extracomunitari, ritenuti pericolosi socialmente in quanto autori di diversi reati contro il patrimonio e la persona e che avevano destato notevole allarme sociale presso le comunità del territorio provinciale.

Alcuni di questi cittadini sprovvisti di documenti di identificazione, sono stati collocati presso i Centri identificazione ed espulsione di Trapani, Bari, Roma in attesa del rilascio, da parte delle Rappresentanze Consolari dei rispettivi paesi di origine, di idonea documentazione valida per il rimpatrio, mentre gli altri già in possesso di passaporto son stati immediatamente accompagnati alla frontiera aerea di Roma-Fiumicino per essere condotti negli Stati di appartenenza a seguito delle convalide dei provvedimenti da parte degli Organi Giudiziari competenti, che hanno ritenuto fondate e legittime le misure disposte dal Prefetto e Questore di L’Aquila.

Redazione Independent

venerdì 06 febbraio 2015, 12:08

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
immigrazione clandestina
l\'aquila
espulsioni
stranieri
passaporto
italia
Cerca nel sito