Chi rinasce dalle macerie?

Era lo slogan post-terremoto. Oggi L'Aquila sta morendo: l'economia è in picchiata come il tasso di occupazione

Chi rinasce dalle macerie?

L'AQUILA RINASCE DALLE MACERIE? «Sono stati chiesti ulteriori sacrifici agli italiani con l’aumento della benzina e non è stato richiesto e neppure accettato a suo tempo, alcun aiuto per garantire alla città di L'Aquila ed alla Regione Abruzzo di poter usufruire della risorsa delle macerie. Siamo fermi ad un unico sito locale, scelto e confermato pochi giorni dopo il sisma con una stretta di mano del Sindaco e siamo anche andati oltre permettendo, attraverso l’autorizzazione data alle imprese da parte della Provincia e della Regione, il trasporto e lo smaltimento delle macerie in tutti i siti d’Italia. Le macerie continuano ad essere considerate un onere e non una risorsa». Con parole dure sono intervenuti quelli del Movimento 5 Stelle di L'Aquila per denunciare la situazione delle macerie post-terremoto.

INTANTO LA CITTA' STA MORENDO. “L’Aquila rinasce dalle sue macerie”, era uno slogan vero allora ed ancor più oggi, in uno Stato in crisi che chiede sacrifici alle famiglie e non offre segnali di ripresa, in un territorio dove l’economia è in sofferenza ed il tasso di disoccupazione cresce a livelli preoccupanti.


Redazione independent

domenica 21 ottobre 2012, 20:10

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
macerie
l'aquila
movimento 5 stelle
sito
disoccupazione
stato
Cerca nel sito