L'Aquila batte Ascoli 2 a 1 all'ultimo secondo di gara

Poteva finire in parità se Pomante non avesse segnato poco prima che l'arbitro fischiasse la dine dell'incontro

L'Aquila batte Ascoli 2 a 1 all'ultimo secondo di gara

L'AQUILA BATTE L'ASCOLI 2 A 1 ALL'ULTIMO SECONDO. Poteva finire 1 a 1 tra L'Aquila e Ascoli, se Pomante non avesse segnato proprio poco prima che l'arbitro fischiasse la fine dell'incontro. Ma poiché le partite durano 90 minuti più il recupero, i marchigiani, non possono maledire la sfortuna, anche perché la vittoria aquilana i sta tutta. L'Aquila sfata così la maledizione del Fattori dove non vinceva dal 3 novembre scorso e balza al quarto posto in classifica con 32 punti scavalcando il Catanzaro che pareggia con il Lecce. L'altra buona notizia per i play off è la sconfitta del Frosinone contro il Barletta.

IL PRIMO TEMPO. Al 4° minuto lo specialista Agnello da calcio di punizione manca di poco la porta bianconera. Al 24° Russo anticipa di un soffio De Sousa . Al 26° è ancora Agnello
a calciare a rete su calcio di punizione costringendo Russo ad un doppio intervento. Al 38° De Sousa con un calcio da fermo impegna severamente l'estremo difensore ascolano che si produce ancora in un doppio intervento. Al 40° Capece, dopo un veloce contropiede, ha l'occasione per portare in vantaggio l'Ascoli, ma il suo tiro è centrale. Al 44° Libertazzi manda a lato di poco ben servito da Del Pinto. Il primo tempo si conclude con il risultato di 0 a 0.

IL SECONDO TEMPO. All'8° minuto De Sousa, come nell'andata, trafigge Russo di piatto destro su assist di Agnello. Il pareggio ascolano arriva al 16°, quando Colomba, lasciato tutto solo, con
calma controlla e segna la rete del pareggio. Al 21° Agnello costringe Russo agli straordinari
con un insidioso tiro. Colomba ci prova gusto e al 37° sfodera un gran destro da 20 metri
che Testa respingere. L'arbitro concede 4 minuti di recupero e quando gli spalti sono
quasi deserti e mister Giordano si sente in tasca il punticino, arriva la beffa. Frediani serve Pomante che non perdona e consegna 3 punti d'oro ai rosso-blu.

TABELLINO E PAGELLE

L'Aquila (4-3-2-1): Testa 6, Scrugli 6, Dallamano 6, Corapi 6,5, Zaffagnini 6, Agnello 7 (33°st Gallozzi 6), Del Pinto 6,5, Libertazzi 6 (18°st Ciciretti 6), De Sousa 7, Pià 5,5(1°st Frediani 6). A disp: Addario, Ingrosso, Triarico, Bentoglio. Allenatore: Pagliari 7
Ascoli (4-3-1-2): Russo 7, Conocchioli 6 (20°pt Lotti 5,5), Gandelli 6, Schiavino 5,5, Pestrin 6, Scognamillo 5,5, Capece 6, Carpani 5,5 (39st Giovannini nv), Topouzis 5 (17°st Greco), Colomba 7. A disp: Pazzagli, Minozzi, Gregnoli, De Iulis. Allenatore Giordano 6

Arbitro Giovanni di Grosseto

Clemente Manzo

lunedì 27 gennaio 2014, 09:25

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
l'aquila
ascoli
classifica
leg apro
pomante
goal
rete
Cerca nel sito

Identity

Attualità

di Benny Manocchia

Se questa è Europa

Società

di Benny Manocchia

Americani senza Dio

Food & Wine

di Benny Manocchia

Italian thanksgiving

Società

di Benny Manocchia

Il giornalismo secondo me

Società

di Benny Manocchia

Chi sono i Millenials?