L'Abruzzo insieme al Molise fa discutere la politica, Legnini dice si

Il vice-presidente del CSM sostiene l'idea della macroregione. D'Alfonso lo supera con l'Adriatica

L'Abruzzo insieme al Molise fa discutere la politica, Legnini dice si

MACROREGIONE. L'ABRUZZO SI DIVIDE SUL RITONO AL FUTURO. ''Io sono tra coloro che pensano che Abruzzo e Molise prima si rimettono insieme e meglio è per tutte e due le regioni. Di questo sono assolutamente convinto. Magari tutto deve avvenire nel contesto di una riforma dell'assetto del numero delle regioni in senso riduttivo, riforma che io, da cittadino, oggi auspico fortemente''. Queste le parole del vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, abruzzese, nel corso del suo intervento ad un incontro con gli studenti molisani a Campobasso.

LA PROPOSTA DALFONSISTA. Il governatore della Regione Abruzzo Luciano D'Alfonso è da tempo uno dei promotori della Macroregione Adriatica che metterebbe insieme, non soltanto l'Abruzzo ed il Molise, ma anche le Marche. In più di un'occasione il numero uno dell'Emiciclo regionale ha invitato il collega molisano Paolo Frattura a governare insieme. Noi di AbruzzoIndependent.it siamo ovviamente d'accordo con Legnini e D'Alfonso al quale però domandiano come mai, se questa è la via da seguire, la Regione Abruzzo debba acquistare un nuovo palazzo, una nuova sede da 36 milioni di euro. E se poi al Molise non va bene, che ci facciamo?

Redazione Independent

lunedì 26 ottobre 2015, 14:32

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
macroregione
abruzzo
molise
legnini
fusione
notizie
adriatica
Cerca nel sito