Invita le autorità a un brindisi di compleanno, bufera su Lapenna

Il sindaco di Vasto finisce nell'occhio del ciclone per un invito "particolare" rivolto alle autorità e attacca la stampa cialtrona e politicizzata

Invita le autorità a un brindisi di compleanno, bufera su Lapenna

VASTO, BUFERA SUL SINDACO LAPENNA. E' bufera a Vasto sul sindaco Luciano Lapenna, che ha diffuso un comunicato dai toni tutt'altro che concilianti: “Stupide, sterili e strumentali, una vera e propria tempesta in un bicchiere di cialtroneria politica e mediatica”. E' così che il primo cittadino sceglie di replicare alle polemiche innescate dopo aver invitato autorità civili e militari cittadine a un brindisi di compleanno.

GALEOTTO FU L'INVITO. “Oggi alle 11:30 presso la Sala del Gonfalone il Sindaco avrebbe piacere d’incontrarvi per comunicazioni che vi riguardano. Vi chiediamo di essere presenti”: questo il testo del messaggio inviato. “Pertanto - dice Lapenna - nessuna convocazione urgente del Consiglio Comunale, come ben si può leggere e come erroneamente riportato da alcuni organi di stampa, ma un semplice e cordiale invito. Inoltre, il brindisi è avvenuto presso il bar Crocodile di Piazza Barbacani alla presenza delle autorità civili e militari cittadine. Nessun brindisi è avvenuto nella sala del Gonfalone tanto meno nessuna conviviale si è svolta nelle sale di Palazzo di Città. Ogni spesa è stata sostenuta dal primo cittadino con soldi propri. Tutti gli ospiti presenti, nessuno escluso, si sono detti felici dell'originalità dell'invito e di aver partecipato a un momento di festa e condivisione”.

STAMPA CIALTRONA. Insomma, non si può certo dire che Lapenna ci vada giù in punta di fioretto: “La cialtroneria di certa stampa, politicizzata e malata di protagonismo, lede l’immagine della Città del Vasto - tuona - L’invito è di fare informazione evitando la disinformazione, la manipolazione e le strumentalizzazioni politiche. La sterilità e la stupidità di certe polemiche confermano la pochezza e lo squallore di personaggi in cerca di un posto al sole, strumento e a volte penna di apparati politici incapaci di vincere, come ho sempre fatto nella mia carriera politica, con il voto democratico e con la forza delle proposte concrete”.

Antonio La Verghetta

martedì 26 agosto 2014, 18:10

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
cronaca
vasto
politica
polemiche
lapenna
Cerca nel sito

Identity

Società

di Benny Manocchia

Consumismo Americano

Società

di Benny Manocchia

Leggi americane

Storia

di Benny Manocchia

C'era una volta in America

Sport

di Benny Manocchia

Quando Pelé mi disse..

Storia

di Benny Manocchia

Playboy italo-americano