Intrigo portoghese da 36 mln

Chiesto processo per indagati del "Paradiso" su presunta maxi evasione. Indagata la pornostar Jessica Rizzo

Intrigo portoghese da 36 mln

INCHIESTA "PARADISO". PM CHIEDE PROCESSO. C'è anche la nota pornostar Jessica Rizzo, tra i 45 indagati, per lo più imprenditori e professionisti nell'inchiesta della Procura di Pescara cosiddetta "Paradiso" su una presunta maxi frode fiscale internazionale. Secondo il Pm Paolo Pompa - che questa mattina ha chiesto il rinvio a giudizio per tutti gli indagati - sarebbero state eseguite delle operazioni allo scopo di sottrarre al fisco italiano milioni di euro attraverso un complicato meccanismo di società create ad hoc nel paradiso fiscale di Madeira in Portogallo. La mente del presunto sistema sarebbe un commercialista pescarese, Luca Del Federico. Tutti gli imputati devono rispondere di vari reati a vario titolo tra cui: associazione per delinquere, evasione fiscale internazionale e alcuni reati del decreto legislativo 74/2000, come emissione di fatture inesistenti e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Le Fiamme Gialle di Pescara, al servizio del comandante Mauro Odorisiohanno posto sotto sequestro beni, quote di società e conti corrente per 36 milioni di euro. Le indagini, avviate nel settembre scorso, hanno riguardato oltre l'isola portoghese anche l'Abruzzo, la Lombardia, il Lazio, l' Emilia Romagna, la Puglia e il Molise. 

GLI IMPRENDITORI COINVOLTI. tra le persone coinvolte nell'inchiesta troviamo l’ex presidente della Fortitudo basket Gilberto Sacrati. l’avvocato Francesco Valentini, gli imprenditori Vincenzo Marinelli, Paride Albanese, Leonardo e Angelo Alimonti, i titolari di attività edili nel teramano Giuseppe e Lucio Diodoro ed il titolare delle concessionarie, Giuseppe Epifano

Redazione Independent

giovedì 09 maggio 2013, 17:21

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
jessica rizzo
evasione fiscale
luca del federico
madeira
frode
Cerca nel sito