Intervento Faraonico sul fiume Aterno-Pescara da 54 milioni

Il Governo sgancia un assegno corposo per mitigare il rischio idrogeologico nel tratto di Manoppello, Chieti Scalo, Rosciano e Cepagatti. D'Alfonso: "Mai un così alto livello di copertura finanziaria

Intervento Faraonico sul fiume Aterno-Pescara da 54 milioni

INTERVENTO FARAONICO SUL FIUME ATERNO- PESCARA. Luciano D'Alfonso, lo scriviamo da mesi, ha un dono che lo rende unico rispetto agli altri leader della politica abruzzese. E' dotato di quel talento, di quella capacità che lo rende unico nell'intercettazione del maggior numero di fondi possibili, come in questo caso i 54 milioni scuciti al Governo Renzi, per mettere in sicurezza il tratto del fiume Aterno-Pescara più a rischio.

Parliamo di un'area  che attraversa i Comuni di Chieti, Rosciano, Manoppello e Cepagatti e che, sempre piu' spesso negli anni, è a rischio esondazioni.

Naturalmente non sappiamo se lo strumento tecnico individuato, cioè l'idea delle vasche di colmata - nel progetto ne sono previste sei - nei terreni adiacenti il corso del fiume e che non verranno espropriati ma verranno chiesti in servitù, avrà l'efficacia dello scopo: cioè mitigare il rischio idrogeologico.

Noi di AbruzzoIndependent.it non sia ingegneri ma la buona notizia la sappiamo cogliere: l'Abruzzo ha ottenuto un finanziamento corposo come mai nella sua storia ed il merito, piaccia o no, è proprio di Big Lucianone D.

Redazione Independent 

lunedì 27 luglio 2015, 13:22

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
fiume
aterno
pescara
intervento
vasche colmata
rischio idrogeologico
appalto
Cerca nel sito