Indennità tagliate del 10%. A Giulianova Mastromauro fa meglio

Costi della politica. Risparmio da 50mila euro a Pescara. Ma è polemica sull'aumento delle tasse e l'assessore "ombra" D'Angelo

Indennità tagliate del 10%. A Giulianova Mastromauro fa meglio

PESCARA, POLEMICHE POST CONSIGLIO COMUNALE. A Pescara, nell'attesissimo Consiglio Comunale convocato dal presidente Antonio Blasioli per approvare il regolamento sull'Imposta Unica Comunale (IUC), un rospone che a breve dovranno ingoiare i cittadini indebitatissimi della prima città d'Abruzzo, se ne sono viste delle belle. In aula - non tra i banchi dell'opposizione - c'era anche l'ex consigliere Fausto Di Nisio il quale ha emesso una nota molto critica nei confronti del sindaco Marco Alessandrini e della sua Giunta, considerata anche un pò tirchia (poi vi spiegheremo il perchè) nel tagliare i costi della politica.

L'ASSESSORE "OMBRA" D'ANGELO? L'ex di Rifondazione Comunista, già consigliere della scorsa legislature e di quelle precedenti, non ha gradito l'intervento dell'assessore al Bilancio Bruna Sammassimo. "Vederla e sentirla illustrare la delibera sulle determinazione delle aliquote per la IUC ha rappresentato - scrive il commercialista Di Nisio - per me la conferma di quello che pensavo fin da quando e'è stata nominata e cioe' che non e' altro che un “burrattino” nelle mani del “vero” assessore al Bilancio del Comune di Pescara: Camillo D'Angelo. Mi si chiedera' da cosa ho potuto desumere questa considerazione? La risposta è semplice: innanzitutto la proposta del nome della Sammassimo è stata fatta dal co-sindaco Camillo D'angelo che l'ha conosciuta sul luogo di lavoro. In secondo luogo dal fatto il suo intervento e' stato il frutto della lettura di alcune cartelle dattiloscritte. Non è soltanto la “Veronica Teodoro” la burattina di questa giunta anche se a dire il vero bisogna  comprendere chi ricopre veramente la figura del “Mangiafuoco”. 

ALESSANDRINI ANNUNCIA IL "TAGLIO" DELLE INDENNITA'. A provare a dare un senso alla giornata di salassi e tasse per i cittadini ci ha pensato il sindaco Marco Alessandrini che ha annunciato la riduzione degli emolumenti per se stesso e per la Giunta del 10% per l'anno 2014, una cifra che si aggira sui 50mila euro e che andrà a finanziare attività delle Politiche Sociali. Ma anche su questo punto Di Nisio ha la sua da dire. "Mi dispiace - si legge nella sua nota - che il Sindaco di Pescara debba essere superato anche dal Sindaco Mastromauro della vicina Giulianova che ha anche lui inteso mandare un messaggio alla cittadinanza decurtando a se stesso ed alla propria giunta, per tutta la durata del mandato, le proprie indennita' del 50%". Insomma, parole al vetriolo che ci fanno pensare al detto molto volgare, e che non diciamo, che racconta del tipo che si professa ben disposto ad accontentare gli uomini ma utilizzando parti anatomiche non sue. Avete capito, vero, qual è?

Marco Le Boeuf

martedì 02 settembre 2014, 17:02

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
comune
pescara
indennit
tagliate
sammassimo
tasse
giulianova
Cerca nel sito