Inchiesta sul "Mondo di Mezzo", nuove perquisizioni in Abruzzo

L'indagata è la marsicana Pierina Chiaravalle, 31 anni, stretta collaboratrice di Salvatore Buzzi. Coinvolto anche detenuto del carcere di Lanciano

Inchiesta sul "Mondo di Mezzo", nuove perquisizioni in Abruzzo

MAFIA CAPITALE, NUOVO PROVVEDIMENTO PER UNA MARSICANA. Ci sono sviluppi nella famosa inchiesta sul "mondo di mezzo" per l'indagata marsicana Pierina Chiaravalle, 31 anni, coinvolta dalla procura della procura distrettuale antimafia di Roma e dei carabinieri del Ros per la vicenda Mafia Capitale e che ha portato in carcere l'ex Banda della Magliana Massimo Carminati e Salvatore Buzzi sul presunto "ramificato sistema corruttivo finalizzato a favorire un cartello d'imprese interessato alla gestione dei centri di accoglienza e ai consistenti finanziamenti pubblici connessi ai flussi migratori".

Alla stretta collaboratrice di Salvatore Buzzi i carabinieri hanno infatti notificato un'altra ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari, con nuovi capi di imputazione. Anche un detenuo del carcere di Lanciano ha subito lo stesso provvedimento. In questo secondo capitolo dell'inchiesta sono 44 gli arresti in corso dall'alba, oltre che in Abruzzo anche in Lazio e Sicilia.

Vengono ipotizzati a vario titolo i reati di associazione di tipo mafioso, corruzione, turbativa d'asta, false fatturazioni, trasferimento fraudolento di valori ed altro. Contestualmente agli arresti, sono in corso perquisizioni a carico di altre 21 persone indagate per gli stessi reati.

Redazione Independent

giovedì 04 giugno 2015, 13:51

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
inchiesta
mafia capitale
salvatore buzzi
massimo carminati
mondo di mezzo
abruzzo
pierina chiaravalle
Cerca nel sito