Incendio Adria Sulmona: i Comitati chiedono chiarimenti

I Comitati cittadini per l'ambiente chiedono chiarimenti e intendono essere rassicurati su un presunto inquinamento ambientale

Incendio Adria Sulmona: i Comitati chiedono chiarimenti

VOGLIONO CHIARIMENTI. Dopo il nuovo incendio di ieri di innumerevoli pneumatici esausti nello stabilimento Adria al confine tra Sulmona e Pratola Peligna, prendono posizione i Comitati cittadini per l'ambiente che chiedono chiarimenti e intendono essere rassicurati su un presunto inquinamento ambientale.

LA NOTA DEI COMITATI. "L'incendio, che per la seconda volta ha interessato lo stabilimento Adria - scrivono i Comitati in una nota - desta molta preoccupazione nei cittadini della Valle Peligna, in quanto e' noto che i roghi degli PFU (pneumatici di fine uso), rientrano tra i processi di combustione maggiormente nocivi da un punto di vista sanitario e ambientale poiche' causano la formazione di diossine, inquinanti che si disperdono nell'atmosfera e ricadono a terra - in maniera libera o legata con fuliggine oleosa o polveri - rischiando di compromettere la catena alimentare".

LE CINQUE DOMANDE. Cinque le domande avanzate dai Comitati: "se il materiale andato a fuoco (trucioli e pneumatici) era stoccato e custodito nel pieno rispetto delle vigenti norme di legge; quali misure di sicurezza, dopo il primo incendio, le autorita' preposte hanno adottato per evitare il ripetersi dell'evento al fine di tutelare la salute pubblica; conoscere quali programmi analitici di monitoraggio a corto e medio termine siano stati avviati da parte dell'ARTA, della ASL e di altri enti preposti e che siano resi pubblici i dati e le analisi relativi; conoscere se, da parte della Protezione Civile, esistono piani di emergenza per eventi di questa natura, comprensivi di un sistema efficace di informazione dei cittadini, dal momento che gran parte della popolazione ha appreso dell'incendio solo dopo molte ore dal suo svilupparsi".

L'APPELLO A RANALLI. Al sindaco di Sulmona Peppino Ranalli, infine, i Comitati chiedono "di promuovere, senz'altro indugio, con il concorso della Provincia e dei Comuni del nostro comprensorio lo studio ed il monitoraggio della qualita' dell'aria in Valle Peligna, cosi' come richiesto da tempo sia dai Comitati cittadini che dai medici dell'ISDE".

Gli Indipendenti

mercoledì 23 luglio 2014, 13:42

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
sulmona
cronaca
incendi
ambiente
comitati
Cerca nel sito