Incastrato da tracce di "fumo"

Roseto - Mattia Aloisi, 22 anni, non si è fermato al posto di polizia. Dalla perquisizione spuntano cocaina ed hashish

Incastrato da tracce di "fumo"

NASCONDEVA COCAINA IN CASA - Un giovane rosetano, Mattia Aloisi, 22 anni, è stato arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti. Alla guida della propria autovettura non si è fermato ad un posto di blocco della polizia ma è stato inseguito e bloccato. La successiva perquisizione domiciliare ha fatto spuntare fuori la droga: pochi grammi di cocaina ed hashish ma anche dei bilancini di precisione.

L'ECCESSIVO NERVOSISMO - Sabato sera, Mattia Aloisi, ventiduenne di Roseto degli Abruzzi, è stato fermato da una pattuglia della polizia stradale. In un primo momento il giovane ha tentato di sfuggire al controllo non fermandosi all’alt intimatogli dagli agenti. Un grave errore: ne è seguito un breve inseguimento ed il blocco del veicolo. Sceso dal mezzo l’Aloisi ha insospettito gli agenti mostrando un evidente stato di tensione.

IL COLTELLO SPORCO DI HASHISH - Dalla perquisizione nell’autovettura è spuntato fuori un coltello a chiusura manuale, con sensibili tracce di hashish. Da questo indizio è partita la successiva perquisizione domiciliare e che ha consentito ai poliziotti di rinvenire tre dosi di cocaina, nascoste in camera da letto insieme ad un bilancino di precisione, e un pezzo di hashish (1,5 grammi) ed un secondo bilancino di precisione.

Redazione Independent

lunedì 12 marzo 2012, 13:40

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
giovane
rosetano
droga
posto di blocco
carabinieri
polizia
giulianova
fumo
notizie
aloisi mattia
cocaina
hashish
auto
perquisizione
casa
Cerca nel sito