Incastrato da una soffiata

Sequestrata area di oltre 1000 mq adibita a discarica abusiva. Rischia grosso un imprenditore pescarese

Incastrato da una soffiata

L'ENNESIMO SHIFO - Sequestrata area di oltre 1000 mq adibita a discarica abusiva per rifiuti speciali, in via Puccini a Montesilvano. Il proprietario T. A., 46 anni, imprenditore pescarese attivo nel campo del trasporto merci, è stato denunciato per i reati di ricettazione e gestione dei rifiuti non autorizzata. A firmare gli atti il gip del tribunale di Pescara Luca De Ninis su richiesta del procuratore aggiunto Maria Cristina Tedeschini

INCASTRATO DA UN CITTADINO - L’uomo, pregiudicato per reati specifici, era già stato attenzionato dai Carabinieri dallo scorso mese di luglio quando, a seguito della segnalazione di un cittadino, erano state rinvenute, nel suo deposito in via Puccini, parti di autovetture rubate.  Oltre a pezzi di ricambio di dubbia provenienza, i militari  intervenuti hanno la presenza di rifiuti speciali e sostanze inquinanti: batterie al piombo, carcasse di veicoli, pneumatici fuori uso, oli. In seguito a questo episodio si è potuto accertare, nei confronti dell’imprenditore pescarese, anche altre responsabilità penali e cioè: la ricettazione, riciclaggio e stoccaggio non autorizzato di rifiuti speciali. Sono in corso ulteriori accertamenti, finalizzati a verificare la provenienza dei veicoli e parti di essi rinvenuti all’interno dell’area sequestrata.

 

domenica 18 dicembre 2011, 11:18

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
rifiuti
imprenditore
pescarese
montesilvano
area
business
carabinieri
denunciato
ricettazione
soffiata
via puccini
auto rubate
t s 46 anni
Cerca nel sito