In preda alla droga tenta di estorcere l'immobile dei genitori

Chiude la madre in casa per farsi intestare la casa e per rubargli gli anelli: un arresto dei Carabinieri di Pescara

In preda alla droga tenta di estorcere l'immobile dei genitori

Chiude la madre in casa per farsi intestare la casa e per rubargli gli anelli:
un arresto dei Carabinieri di Pescara


I Carabinieri di Pescara hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di estorsione, un 28enne dell'hinterland. Il giovane, con in passato problemi di tossicodipendenza, è stato bloccato a grazie all’aiuto di un’amica della mamma, vittima del figlio.

La donna, esasperata dai continui litigi e dalle aggressioni verbali e fisiche subite, aveva da diversi giorni lasciato la propria abitazione dove conviveva con Marco, nome di fantasia.

Questi, oltre a piccole somme di denaro giornaliere, pretendeva dalla madre la donazione della casa familiare. La donna, a seguito delle richieste di ritornare sui propri passi, aveva dopo circa due settimane fatto nel primo pomeriggio rientro a casa ma la sua buona volontà si era immediatamente scontrata con la reazione di Marco che aveva immediatamente ricominciato a pretendere il passaggio dell’abitazione.

Non ottenendo quanto richiesto, Marco aveva costretto la madre a consegnargli due suo anelli in oro da lei nascosti in casa. La donna, a cui il figlio aveva intanto sottratto il cellulare, si era però presentata con un’amica la quale, in un attimo di distrazione, aveva contattati i Carabinieri, i quali giunti rapidamente sul posto, procedevano all’arresto del ragazzo, già in precedenza gravato da precedenti contro il patrimonio, al recupero degli anelli e al suo trasferimento presso il carcere di San Donato.

Redazione Independent

martedì 28 gennaio 2014, 19:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
madre
tossicodipendente
casa
estorsione
droga
pescara
Cerca nel sito