In migliaia per salutare Williams, l'alpino precipitato alle Dolomiti

Tutto il paese di Turruvalignani e penne nere da tutta Italia nel paesino ai piedi della Maiella per la camera ardente

In migliaia per salutare Williams, l'alpino precipitato alle Dolomiti

TURRIVALIGNANI. UNA COMUNITA' SI STRNGE INTORNO AL DOLORE DI ANNA. ll corpo di Williams Tracanna, 28 anni, era li. Rinchiuso dentro una bara avvolta nella bandiera italiana, deposta nel Municipio di Turrivalignani. Vicino la madre Anna, inconsolabile, mentre stringeva tra le mani la foto dell'unico figlio.

La salma di Tracanna è rientrata ieri in Abruzzo ed è stata allestita nel Muncipio di Turrivaligliani. Nessuno del piccolo comune ai piedi della Maiella è voluto mancare per dare l'estremo saluto all'alpino abruzzese precipitato durante un'esercitazione  lungo la normale dello Spiz Vedana sulle Dolomiti. 

Insostenibile il dolore degli amici ma anche delle moltissime penne nere giunte da tutta Italia per salutare il caporal maggiore del Settimo Reggimento Alpini, due missioni in Afghanistan e membro attivo dell'operazione "Strade Sicure" sul territorio nazionale.

I funerali del giovane si terranno dopo pasqua.

Alla famiglia vanno le più sincere e commosse condoglianze della subredazione di Abruzzo Independent.

Redazione Independent

sabato 19 aprile 2014, 12:10

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
williams tracanna
alpino
morto
funerali
penne nere
settimo reggimento
belluno
precipitato
turrivalignani
Cerca nel sito