In cucina dopo le sbarre

Vasto. Opportunità per detenuti ed ex detenuti: diventeranno specialisti nelle intolleranze alimentari

In cucina dopo le sbarre

LAVORO. UN PERCORSO PER DETENUTI ED EX DETENUTI. Alle ore 10.45 nell’aula consiliare  del Comune di Vasto si terrà la conferenza stampa di presentazione del progetto “Percorsi integrati per l’inserimento socio-lavorativo dei detenuti ed ex detenuti”. Il progetto è finanziato dal P.O. Fse Abruzzo 2007-2013 – Programma Speciale Multiasse Inclusione Sociale e sarà attuato dalla Leadercoop Formazione srl: il percorso prevede l’attivazione nella casa circondariale di Vasto di uno sportello Carcere-Lavoro, con la partecipazione attiva del Centro per l’Impiego di Vasto, la realizzazione di un corso di formazione per detenuti con rilascio di qualifica professionale di Cuoco specialista nelle intolleranze alimentari e la realizzazione di 8 work experience per ex detenuti o detenuti in esecuzione penale esterna in aziende del territorio. CHI

CHI C'E'. Ad illustrare il progetto interverranno  Carlo Brunetti, Direttore Casa circondariale di Vasto, Mariantonietta Cerbo, Direttore Ufficio di Esecuzione Penale Esterna di Pescara-Chieti-Teramo, Antonio Spadaccini, Assessore Servizi sociali del Comune di Vasto, Giampiero Ledda, Presidente del gruppo Leadercoop, Sonia Di Naccio, rappresentante di Confesercenti Abruzzo Simone Lembo rappresentante del Cescot Abruzzo, Sandro Di Nardo, Procuratore dell’agenzia per il lavoro Quanta, Lucia Piccoli, rappresentante dell’associazione Promos e Patrizia Orlandi, Amministratore unico della cooperativa sociale Saima.

Reda Inde

mercoledì 19 settembre 2012, 10:12

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
carlo brunetti
vasto
detenuti
copperativa
saima
lucia piccoli
sandro di nardi
cescot abruzzo
sonia di naccio
giampiero ledda
pena
fornelli
Cerca nel sito