In cella per spaccio e rapina

Atri - Condanna definitiva per Valentino Pennarossa, 43 anni: deve scontare 3 anni e 4 mesi di reclusione

In cella per spaccio e rapina

SPACCIO DI DROGA E RAPINA: UN ARRESTO - Nelle prime ore dell'alba gli Agenti del Commissariato di Atri, in esecuzione di ordine di carcerazione della Procura Generale della Repubblica di L’Aquila, hanno tratto in arresto Valentino Pennarossa.

DROGA E COLPO ALLE POSTE - Il 43enne, rintracciato in un’abitazione di Silvi (Teramo), si era reso responsabile del reato di detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti nel mese di dicembre del 2004 e del reato di rapina aggravata ai danni dell’Ufficio Postale di Silvi nell’ottobre del 2009. In tale circostanza, insieme con la sua complice, è entrato, con il volto travisato, e, sotto la minaccia di un taglierino, si è fatto consegnare una somma di danaro contante.

PENA  3 ANNI e 4 MESI DI RECLUSIONE - Nel frattempo le condanne sono divenute definitive cosicchè dalla procura generale dell'Aquila è partito il decreto di carcerazione. Dopo le formalità di rito, Pennarossa è stato associato alla Casa Circondariale di Castrogno per espiare la pena complessiva di 3 anni e 4 mesi di reclusione.

Redazione Independent

giovedì 12 aprile 2012, 14:33

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
valentino pennarossa
carcere
atri
carabinieri
rapina
spaccio
poste
complice
taglierino
minaccia
ufficio
2004
2009
Cerca nel sito