In Cig fino a 6.500 operai

La ristrutturazione Ilva potrebbe costare fino 2,8 miliardi di euro. Il piano prevede la chiusura dell'Altoforno 5

In Cig fino a 6.500 operai

ILVA RISTRUTTURA, IN CIG FINO 6.500 OPERAI. L'acciaieria tarantina Ilva ha presentato la richiesta di cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione nell’ambito degli adempimenti richiesti dall’AIA. Il numero dei lavoratori interessati va da circa 4.400 a un massimo di 6.500 circa.

DURATA 24 MESI. COSTO 2,8 MILIARDI. La richiesta, che è di cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione, dovrebbe avere una durata di 24 mesi, a partire dal 3 marzo prossimo. Il costo dell'operazione per lo Stato italiano ammonterà intorno ai 2,8 miliardi di euro. Il piano di ristrutturazione aziendale presentato dalla Società prevede anche la chiusura di alcune linee produttive, in particolare dell’altoforno 1, già chiuso, e dell’altoforno 5. Con tale richiesta, l’Azienda conferma l'impegno previsto dall’Autorizzazione Integrata Ambientale.

twitter@subdirettore

martedì 19 febbraio 2013, 20:00

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
ilva
taranto
ristrutturazione
acciaieria
notizie
Cerca nel sito