In 40mila sotto la pioggia per dire No alla deriva petrolifera

C'erano tutti a Lanciano per partecipare alla manifestazione "No Ombrina, salviamo l'Adriatico". Il Governo stima riserve di greggio pari a 8,2 milioni di tonnellate

In 40mila sotto la pioggia per dire No alla deriva petrolifera

LANCIANO, LA MARCIA DEI QUARANTAMILA PER FERMARE I PETROLIERI. Oltre 40mila persone hanno partecipato ieri a Lanciano, sfilando in corteo o sui carri o sulle auto oppure a piedi per le strade della città, alla grande manifestazione 'No Ombrina, salviamo l'Adriatico' contro le perforazioni petrolifere in mare. C'eravamo anche noi di AbruzzoIndependent.it ed abbiamo potuto verificare sul campo la grande partecipazione del cittadino abruzzese e non, l'enorme contrarietà alle decisione del Governo italiano che vuole favorire (con lo Sblocca Italia) l'industria del petrolio stimanto riserve nel nostro mare pari a 8,2 tonnellate di greggio. Molto numerosa la presenza della politica: decine di sindaci con gonfalone e fascia tricolore ma anche di qualche assessore regionale e consigliere. Mancava il governatore Luciano D'Alfonso non le associazioni ambientalistie come Greenpeace, WWF, Legambiente, Comitato No Triv, Forum dell'Acqua Pubblica ma anche di comitati spontanei di cittadini e anche di aziende agricole e cantine sociali.

Redazione Independent

domenica 24 maggio 2015, 12:32

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
manifestazione
no trivella
lanciano
ombrina
23 maggio
persone
notizie
Cerca nel sito

Identity