Imprenditore maniaco arrestato per palpeggiamenti ripetutamente sul posto di lavoro

Un quarantenne dell'hinterland pescarese finisce ai domiciliari con l'accusa di molestie sessuali. Decisive le intercettazioni audio-video

Imprenditore maniaco arrestato per palpeggiamenti ripetutamente sul posto di lavoro

ARRESTATO IMPRENDITORE MANIACO CON L'ACCUSA DI VIOLENZA SESSUALE. Brutte notizie per i porci maniaci della regione balzata alle cronache nazionali per amanti ed amicizie particolari. Questa mattina un imprenditore dell'hinterland pescarese è stato arrestato dai carabinieri con l'accusa di molestie sessuali ai danni di una minore.

A denunciare le "attenzioni" del molestatore una 16enne costretta per mesi a subire avances e palpeggiamenti spinti durante l'orario di lavoro. L'uomo, che aveva contatti con un vasto pubblico di giovani per motivi di lavoro, è stato filmato dai carabinieri nella sede dell'azienda dopo aver ricevuto la denuncia della giovane che ha deciso di vuotare il sacco.

Adesso si trova agli arresti domiciliari.

Redazione Independent 

mercoledì 12 febbraio 2014, 20:35

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
molestie
sessuali
minore
imprenditore
pescarese
Cerca nel sito