Il trucchetto della 50 euro

Alba Adriatica - Beccata banda di truffatori camerunensi. Individuato "il polletto" gli vendevano i soldi falsi

Il trucchetto della 50 euro

SPACCIAVANO SOLDI FALSI - Vi ricordate il trucchetto dei fogli di carta che diventavano banconote, dopo avervi spalmato un unguento miracoloso? Di questo tipo di truffa se n'è occupata spesso la trasmissione "Striscia La Notizia". Ieri il personale della Squadra Mobile di Teramo si è imbattuta in una di queste bande per puro caso. La pattugli ha fermato per un normale controllo di polizia, ad Alba Adriatica, un’autovettura Ford Mondeo con a bordo tre uomini di colore. Ispezionato il veicolo gli agenti hanno rinvenuto, nascoste nella tasca di una portiera posteriore, due banconote da 50 euro, verosimilmente contraffatte e completamente ricoperte da uno strato di colore oscurante che ne rendeva impossibile anche la rilevazione del numero di matricola. 

BANCONOTE FALSE E LIQUIDO MISTERIOSO - Alle domande degli agenti sul possibile utilizzo di queste banconote così colorate i tre non hanno saputo dare spiegazioni: né sul possesso né sulla colorazione. Allora è si è deciso di procedere ad un controllo più approfondito del mezzo ed è spuntata fuori un'altra banconota da 50 euro ed alcune bottigliette contenenti solventi. A quel punto è scattata la perquisizione domiciliare, presso l’abitazione di uno dei fermati. Lì sono state rinvenute altre bottigliette contenenti anche in questo caso del liquido solvente, verosimilmente utilizzato per l’alterazione delle banconote.

LA TECNICA DEL SOLVENTE MAGICO - E’ stata così ricostruita la finalità del possesso del liquido e delle banconote false, in possesso dei tre, Una volta individuate le vittime veniva proposto loro uno scambio: denaro vero, di minore importo, in cambio delle banconote false da 50 euro e del liquido magico. La truffa agiva attraverso una dimostrazione pratica nel corso della quale, dopo la ripulitura della banconota veniva, con artifizi, mostrata ovviamente una vera! 

LA DENUNCIA - Alla luce degli elementi acquisiti i tre uomini , T.A. P., 31 anni, E.D.E., 33 anni, e B.T.E, 31 anni, tutti provenienti dal Camerun ed in regola con le norme sul soggiorno. Sono stati deferiti all’autorità giuziaria per detenzione di denaro contraffatto, in concorso, al fine di metterlo in circolazione verosimilmente con modalità truffaldine. Il Questore ha applicato ai tre extracomunitari il  Foglio di Via Obbligatorio per i comuni di residenza Milano, Rovigo e Ascoli Piceno, con divieto di ritorno al comune di Alba Adriatica per tre anni.

Redazione Independent

giovedì 14 giugno 2012, 19:57

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
teramo
banconote
denunciati
africani
camerun
truffa
liquido
striscia la notizia
soldi
vittima
Cerca nel sito