Il teatino Carusi al Tor des Geants, l'avventura estrema tra le Alpo

Una straordinaria sfida da 330 km e a 24.000 metri di dislivello lungo le Alte Vie della Valle d’Aosta

Il teatino Carusi al Tor des Geants, l'avventura estrema tra le Alpo

IL TEATINO MARCO CARUSI AL TOR DES GEANTS®, AVVENTURA ESTREMA TRA LE ALPI. Anche l’Abruzzo partecipa alla corsa più incredibile del mondo, 330 km da percorrere in meno di una settimana, sui sentieri di montagna della Valle d’Aosta. Ai nastri di partenza, il 7 settembre, a Courmayeur, ci sarà un atleta di Vecri, in provincia di Chieti, Marco Carusi, pronto a sfidare i propri limiti per diventare un “finisher”. Courmayeur, 2 settembre 2014 _Pura avventura. Ecco come può essere definito, in due parole, il Tor des Géants®, la cui quinta edizione si correrà dal 7 al 14 settembre. Ogni anno sono in circa 700 a gareggiare su un percorso di 330 km, che abbraccia interamente la Valle d’Aosta e i suoi giganti: il Monte Bianco, il Gran Paradiso, il Monte Rosa e il Cervino. Un itinerario a fil di cielo, con 25 passi da superare a oltre 2.000 metri di altitudine e con 24.000 m di dislivello positivo. Organizzato dalla società sportiva Valle d’Aosta Trailers, il Tor des Géants® percorre le due Alte Vie della Valle d’Aosta, in un saliscendi continuo, giorno e notte, tra laghi alpini, colli, alpeggi e rifugi: un’immersione nella natura selvaggia della regione più piccola d’Italia.

Reda Inde

martedì 02 settembre 2014, 17:53

Sostieni l'informazione libera, indipendente e di qualità anche con 1 euro

Tags:
marco carusi
tor des geants
alpi
valle d\'aosta
notizie
chieti
Cerca nel sito